I DUE CARABINIERI -prima parte

Quando cerco un’avventura sessuale di solito entro in qualche chat e iniziò a smanettare velocemente passando da una stanza all’altra alla ricerca di qualche maschio in zona, no perditempo, meglio se sposato e attivo , maturo, fumatore e ovviamente che sia almeno normodotato. Prediligo quelli sposati perché di solito sono quelli che non cercano casini, sono riservati e vi assicuro più porci!!! A volte mi va bene a volte mi va male, ma perché sono io un po’ esigente e se non hanno certi requisiti lascio perdere.

D’altronde se cerco un avventura la cerco come dico io, deve essere un divertimento non una cosa tanto per togliersi la voglia. Io posso ospitare, e do la precedenza a chi viene a casa mia, vuoi mettere fare sesso in un luogo sicuro e pulito dove puoi anche spingerti oltre e fare certe porcate. Comunque sembra strano ma la gente è restia ad andare in casa di sconosciuti. Posso capire. Allora spesso qualcuno mi chiede di fare car sex, ovvero trovarci da qualche parte , appartarci e scopare in macchina.

Allora a meno che non sia un camionista , il sesso in macchina proprio non mi piace. Ma se trovo un maschio che ha tutti i requisiti che preferisco ed è pure bono e molto dotato, posso fare uno strappo alla regola. Tanto più che ci siamo visti in cam, ci siamo subito piaciuti, il feeling sembrava perfetto, se preferisce in macchina accontentiamolo. Tanto più che era inizio estate e si poteva anche scendere dalla macchina e farlo all’aperto.

E poi lui mi piaceva molto, sposato, attivo, 50 anni, alle prime esperienze con uomini, ma con tanta voglia di provare anche qualche porcata. Ok , mi sbrigo a decidere un posto dove incontrarci e dove da lì potersi imboscare con la macchina sicuri e tranquilli. Avevo già in mente il posto perfetto. Per farla breve, all’ora stabilita ci troviamo nel parcheggio di un grosso supermercato, scendiamo dalle macchine e ci presentiamo. Il solo contatto con la mia stretta di mano gli fa tirare il cazzo e me ne accorgo!!! Non ci sono dubbi , c’è attrazione sessuale.

Lui un po’ impacciato si accende una sigaretta e questo fa tirare il mio di cazzo!!! Decidiamo di lasciare la mia macchina la, e salgo sulla sua. Con le luci dell’interno della vettura accese lo guardo in faccia. Minchia che bell’uomo!!! Aveva un bel paio di baffoni, testa rasata, un bel sorriso e una bella espressione da porco. Gli dico che conosco un posto sicuro e lui accende la macchina e ci muoviamo. La prima cosa che mi dice è se mi piace fare un po’ la troia.

Gli rispondo che se vuole io posso essere la più troia di tutte le troie!!! Allora lui mi chiede se stasera potevo essere la sua troia privata. Tesoro mi inviti a nozze!!! Sono già la tua troia e sono pronta a soddisfare ogni tuo desiderio!!! Allora mi dice di tirargli fuori il cazzo mentre guida e di prenderlo in bocca perché era dal mattino che non pisciava e aveva bisogno di svuotarsi. Eccomi qua!!!! Ci penso io!!!! Gli tiro fuori il cazzo dalla lampo dei pantaloni, lo prendo in bocca e mi bevo il suo vino novello di ottima qualità, tutto, tanto, senza interruzione, finché non ne rimane nemmeno una goccia.

Lui rimane compiaciuto e mi fa i complimenti. Tesoro, il bello deve ancora venire, questo per me era solo l’aperitivo. Gli indico la strada, arriviamo in un posto isolatissimo e ben riparati dalla natura, nascosti. Un posto perfetto. Spegne la macchina. Mi dice di spogliarmi completamente e mi guarda mentre lo faccio. Apre il cruscotto e tira fuori un paio di mutandine da donna rosse , velate, e mi chiede di indossarle. Presto fatto, mi vanno un po’ strette ma mi fanno sentire veramente troia.

Mi chiede se mi andava di scendere dalla macchina e camminare intorno mentre lui mi guarda e si fuma una sigaretta. Accetto subito, scendo, e iniziò a sfilare intorno alla macchina mentre lui mi dice che sono la sua troia e che mi voleva spaccare la figa. Cammino scalzo tra le frasche praticamente, al buio, ma la situazione mi eccita. Al secondo passaggio dalla parte dove era seduto in macchina mi fa notare che si è tolto pantaloni e mutande ed aveva il cazzo ritto!!! Infilo il braccio destro nel finestrino e glielo prendo in mano.

Duro come la pietra!!!! Glielo meno un po’, finché mi ordina di salire in macchina facendo il giro per la parte frontale della vettura. Così faccio e appena mi trovo davanti alla macchina una luce fortissima mi abbaglia. Al momento penso che avesse acceso i fari per guardarmi meglio, e io da zoccola gli mostro pure il culo, faccio due versi. E non appena mi dirigo verso la portiera per entrare in macchina mi accorgo che anche di lato della sua Mercedes la luce continua ad accecarmi.

Ma come è possibile? È possibile eccome, perché quella luce forte non proviene dalla sua macchina ma da una volante dei carabinieri che si era appostata proprio di fianco a noi , e ci puntava un grosso faro addosso. Ma da dove sbucano questi, io non avevo sentito alcun rumore di motore. Cerco di salire in macchina del mio amico ma appena tento di aprire la portiera una voce mi intima di stare fermo e fuori dall’auto!!! Nudo in mutandine da donna.

Sicuramente si erano goduti il mio precedente spettacolino. Anche il mio amico prova a rivestirsi ma lo bloccano subito. Restiamo immobili e spaventati. Il mio amico è visivamente sotto shock!!! Lo guardo e gli faccio un sorriso per tranquillizzarlo, ma niente, lui è sempre più agitato. Inutile dire che il cazzo gli era sceso di brutto, comprensibile. La luce si spegne e sento due portiere aprirsi e poi sbattere. SEGUE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *