Viaggio in Kenia per Natale

Ciao a tutti
Volevo condividere con voi un episodio particolarmente interessante durante un viaggio in Africa
Tengo a precisare che tutto e’ shiturito per un problema di ritardi sul traffico dell’aeroporto.
tutto e’ cominciato durante un transito per il ritorno in Italia.
Arrivo in aeroporto con un’amica con la quale viaggio spesso anche per lavoro e con la quale condivido diversi
Appena in aeroporto cerchiamo di capire quanto tempo resteremo in transito e scopriamo che il nostro aereo e’in forte ritardo
Un po preoccupati ci mettiamo comodi e aspettiamo l’aereo.

La prima cosa che notiamo e’ il grande numero si bei ragazzi che lavorano come inservienti
La mia amica anche lei patita per il C. Nero comincia a cercare di conoscere quelli che considera più carini
Con la scusa di richiedere informazioni e anche grazie al suo bellissimo corpo quasi nudo (calzoncino aderente e mini magliettina)riesce a placare e desta interesse generale con il personale che si sbatte per accontentare le sue richieste.

Io la guardo interessato pensando che mi sarebbe piaciuto essere lei per arrivare all’interesse di quei Ragazzi , continuo comunque a leggere un libro.
Assolutamente distratto dalla lettura non mi accorgo che lei e’sparita, l’ultimo sguardo la vedeva con due stuart con i quali si intratteneva
Siccome non era la prima volta non mi sono preoccupato.
Riappare dopo circa un’ora sorridente come non mai , mi raggiunge e mi racconta che due ragazzi l’hanno portata a bere un drink e hanno manifestato molto interesse per il suo bel corpo proponendole una bella scopata nel tardo pomeriggio.

Io un po geloso le ho detto di fare attenzione e scherzando le ho chiesto se avevano un amico gay , lei mi risponde che si informa
Mancano diverse ore al suo appuntamento e quindi ci concediamo un pisolino.
Dopo circa un’ora ci dicono che il ns volo sara’ rimandato alla mattina dopo , sono quasi contento , l’aeroporto e’ veramente scomodo e non vedo l’ora di buttarmi su un letto.

Siamo ospiti della compagnia e ci portano un un bellissimo albergo vicino all’aeroporto con un furgoncino.
Abbiamo un appartamento con due camere e un salottino ma la cosa non mi interessa sono stanchissimo e vorrei riposare , prendo la prima e mi butto sul letto e dormo per tutto il pomeriggio. mi sveglio la sera molto rincoglionito a causa di rumori nel salune.
La mia amica sta intrattenendosi con i due ragazzi della mattina su un divano , lei in centro e uno per ambo i lati che la abbracciano, toccano sembra l’anteprima di una bella scopata.

Saluto e vado in bagno pur avendone uno in camera per far capire che lei non e’ sola e vedo che lei mi indica con uno dei. Due che immediatamente fa una telefonata parlando in africano , lingua a noi sconosciuta.
Quando esco vedo che no e’rimasto , e’ nudo sulla poltrona e lei le sta facendo un pompino lui ha n grosso cazzo nero di almeno 22 cm molto grosso e sta godendo della bravura della mia amica che a sesso orale e’imbattibile.

Vado in camera deciso ad ordinare la cena in camera e mi sdraio pensando agli urletti della mia amica che adesso sta proprio scopando alla grande.
Sono molto eccitato ho quel classico languorino da cazzone nero e mi muovo pensando che vorrei essere al posto della mia amica.
Dopo circa un’ora i due piccioncini si vestono e d escono per cena e io rimango solo in appartamento.
Sto per ordinare quando bussano alla porta, vado ad aprire e vedo sulla porta un ragazzo altissimo almeno 2 metri, super palestrato che mi dice che la mia amica gli ha chiesto di farmi compagnia.

Adesso capisco la strizzata d’occhio prima che uscisse, mi ha servito la cena e che cena
Lo faccio accomodare , ha delle cosce enormi un gigante nero bellissimo che parla anche italiano.
Ci sediamo sul divano e gli chiedo di cosa si occupa , lui mi risponde dicendomi che si occupa della sicurezza in albergoe poi anche bagnino
Io sono molto eccitato ma non so come avvicinarmi , lui nota il mio imbarazzo e si avvicina mettendomi un braccio sulla spalla arliamo del bel posto poi improvvisamente mi bacia in bocca.

Io mi concedo abbandonandomi a lui , mi infila la lingua enorme in bocca e mi lascia quasi senza respiro , sono. In paradiso e non voglio scendere
Lui e’ almeno il triplo di me che sono magro ma ho un bellissimo culo femminile e mi depilo totalmente ho una pelle delicatissima che curo molto come le donne
Lui mi fa i complimenti perchè se ne e’ accorto e si alza stringendomi e piegandosi per baciarmi.

Io lo stringo forte e metto le mani dappertutto anche lui si depila e ha una bella pelle d’ebano
Mentre mi bacia abbassa le mani verso le mie chiappe dopo avermi reso nudo levandomi la vestaglia bianca di raso , me le strizza e le allarga grugnendo come un a****le, tutto ciò mi fa eccitare tantissimo.
Sono in balia di un grosso a****le nero arrapato che comincia a spogliarsi levando la canottiera , io provo a far scendere la tutina.

Attillata che nasconde un enorme gonfiore ; lui copre le mie mani con le sue e caliamo insieme l’indumento.
Mi appare un enorme cazzo nero quasi scappellato di almeno 24 centimetri e anche bello grosso variegato dalle numerose vene che lo percorrono
Coro in camera per prendere il mio gel anale e i condom che acquisto sempre misura xl
Torno e lo abbraccio baciandolo e gli chiedo di fare piano , lui mi risponde di non preoccuparmi
Si siede sul divano e mi porta verso di se dicendomi sottovoce che ci saremo fatti un po di coccole.

Mi stringe, mi bacia , mi lecca il grosso a****le mi sta facendo suo, credo che ricorderò per tanto tempo questo episodio
Mentre mi infila la sua grande lingua in bocca riprende a massaggiarmi il mio culetto e poi mi infila un grosso dito che io mi appresto a cospargere di gel
Ha delle dita enormi che mi infila nel buco facendomi impazzire.
Non resisto, lo voglio succhiare quindi mi inginocchio afferrandolo con due mani e lo porto alla mia bocca cominciando a leccarlo e succhiarlo avidamente ,lo lecco tutto fino alla base e poi passo anche a leccare i suoi grossi testicoli mentre lui grugnisce come un facocero.

Lui improvvisamente mi solleva e mi mette a pecora sul divano divaricandomi le gambe
Comincia a morsicarmi il culo, a leccarmi il buco cercando di infilare la sua lingua , ho i brividi.
Lo vedo che si infila il condom , prende il mio gel e lo spruzza sul mio buco arrapato e sul condom stesso.
Comincia quindi a penetrarmi , io da anni mi faccio scopare e quindi non ho una grossa paura , certo e’ che quella e’ una bella mazza nera.

Non sento un grosso dolore ma un enorme piacere sopratutto pensando alla mattina passata in aeroporto
Penso che mi porterò un bellissimo ricordo inaspettato.
Lui continua a pomparmi e io gli chiedo di cambiare posizione e lui mi accontenta
Mi chiava in tutte le posizioni sollevandomi come un fuscello , sono in sua balia , ormai entra ed esce
Siamo sudatissimi lui mi solleva emi stringe a se , poi mi impala portandomi su e giu e baciandomi appassionatamente
Io vengo copiosamente su di lui continua a pomparmi freneticamente fino a che non erutta dentro il condom
Cadiamo sul divano e io gli levo il condom e comincio e succiare la sua verga ancora dura
La sua crema ha un bellissimo sapore e io la lecco tutta
Stiamo abbracciati per almeno mezzora ,poi ci andiamo a fare una doccia , ci laviamo uno con l’altro , e ‘ bellissimo e non voglio che finisca
Lui mi fa inchinare e mi chiede di ciucciarlo ancora , io obbedisco Quasi non mi sta in bocca ma sono molto arrapato e lo succhio e pompo con violenza fino a che lui non mi spruzza in bocca una copiosa venuta.

Bevo tutto come se fosse un premio per la mia bravura e gli dico grazie per tutto.
Lui si asciuga e riveste e senza dire una parola mi bacia e si congeda.
Vado a letto e dormo tutta la notte
La mattina dopo siamo partiti tutti e due nostalgici per le belle avventure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *