Shoejob……….che passione!!!

La mia passione per le scarpe è cresciuta con me. Fin dalla pubertà prendevo di nascosto le scarpe di mia sorella, quelle più sexy, con il tacco più alto e ci “giocavo” per interi pomeriggi. Le annusavo, me le strofinavo in ogni dove eccitandomi tantissimo fino al raggiungimento dell’orgasmo che ovviamente andava a “riempire” le scarpe stesse. Poi ovviamente le ripulivo per non farmi scoprire. In ogni caso quando le vedevo indossate da lei………l’eccitazione saliva alle stelle al pensiero che usciva da casa per andare al lavoro, al ristorante, in discoteca o con il suo ragazzo portandosi dietro il mio liquido seminale ai piedi.

Con mia moglie Mara invece non abbiamo cominciato da subito a giocare in questa direzione. Si, ha sempre saputo della mia passione per i suoi piedi (impossibile nasconderglielo), infatti è sempre stata ben disposta ad accontentarmi in giochi di footjob ma mai con accessori come le scarpe. Sicuramente aveva capito che le trovo particolarmente sexy ed eccitanti, visto e considerato di quante le regalavo, quelle con un tacco particolarmente alto e sottile ma non le era mai passato per la testa che mi sarebbe piaciuto integrarle nei nostri “giochini”.

Infatti il tutto è nato per caso………
Un Sabato pomeriggio di quelli autunnali dove piove molto ma fa ancora relativamente caldo capitò di andare a fare un giretto in un centro commerciale. Qui Mara si fermò davanti le vetrine di un negozio di scarpe. Mi disse: “guarda che belle quelle scarpe li”……. io le vidi e mi si illuminarono gli occhi!! Erano delle veramente belle scarpe sexy come piacciono a me. Colsi la l’occasione al volo e le dissi di entrare a provarle subito.

Si sedette ed io andai subito a prenderle. Erano delle meravigliose scarpe in pelle nera chiuse solo sulla punta, una punta che più a punta non si poteva, con un tacco altissimo a spillo in acciaio, ed una cavigliera stretta molto elegante con dei brillantini tutto attorno. Le portai il 40, mi inginocchiai davanti, lei mi sorrise e mi fece l’occhiolino, le sfilai le scarpe che indossava su quelle meravigliose autoreggenti nere. In quel momento divaricò le cosce e vidi che era senza slip………potevo vedere la sua dolce vagina depilata……….

m’incantai!! “Marco………..Marco………..me le fai provare??” Gliele misi ai piedi……. quel profumo misto di piedi profumatissimi e di scarpe di pelle nuove………..il pensiero della sua passerina tutta nuda li pronta all’uso………. cominciai ad avere un’erezione da panico, a tal punto da sentirmi umido negli slip. Insomma le comprammo e le indossò immediatamente ed io ero proprio molto felice.
Ci accorgemmo dell’ora tarda così andammo direttamente al ristorante dove avevamo appuntamento con altre tre coppie di amici.

Arrivati al parcheggio del locale ci accorgemmo di esser in anticipo di mezz’ora a causa di un messaggio non letto. Io sempre molto eccitato non persi occasione di raccontare a Mara le mie fantasie su quelle scarpe e l’effetto che mi avevano già fatto. Approfittando di essere in un parcheggio buio cominciò a stuzzicarmi mettendo i suoi piedi con tanto di scarpine nuove sulle mie cosce allargando le sue e facendomi intravedere il paradiso.

Le strofinava sul mio pacco che si rigonfiava sempre di più. Ad un certo punto mi sembrava di scoppiare……. aprì la lampo dei pantaloni e lasciai uscire il mio coso. Mara me lo accarezzava con la punta delle scarpe, con i tacchi, lo prendeva in mezzo ed andando su e giù mi faceva provare delle meravigliose emozioni. Questo gioco andò avanti per un bel pò di tempo fin che………”Mara sto per schizzare!!” e lei “o cazzo Giorgio e Francesca”…………..ci fu un attimo di panico nel vedere due dei nostri amici che si stavano avvicinando a piedi alla nostra macchina.

Presi la scarpa con cavigliera già slacciata e ci sborrai dentro. Mia moglie mi guardò sorpresa e rimase immobile quando gliela misi al suo piede. Ci ricomponemmo ed andammo incontro ai nostri amici. Entrammo nel locale ed andammo al nostro tavolo prenotato dove dopo poco arrivarono anche gli altri. Mara seduta fronte a me mi faceva strane smorfie, credo volesse andare alla toilette per ripulire scarpa e piede, mentre io invece ero ancora eccitato al pensiero del mio sperma li nella sua scarpa sotto quel tavolo con i nostri amici.

Ma all’improvviso Francesca se ne uscì con una frase a dir poco fulminea………”Manuela e Giada, avete visto che SCARPINE indossa Mara??”……entrambe si abbassarono per guardargliele……..Mara mi guardava impietrita, non batteva ciglio e non diceva nulla. Io dissi ”e si, avete visto che belle?? È un regalo proprio di oggi”. Francesca “le ho viste si prima, sono proprio molto belle, falle vedere bene dai”. Manuela e Giada confermarono “wow che belle e sexy……..complimenti……. e come le porti bene”.

Mara riuscì a dire un grazie stretto tra i denti ed a fare un sorrisetto. A questo punto, non so come, mi uscì una frase che mia moglie non avrebbe mai e poi mai voluto sentire……..”Francesca, secondo me starebbero benissimo anche a te con quella minigonna e quelle calze velate……..” Mara sgranò gli occhi e con essi mi fulminò!! Francesca disse ”ma dai, credi??” e Giorgio “perché non le provi??”………. Francesca si tolse le scarpe e guardando mia moglie ammutolita disse “io sono pronta Mary”…….. Mara si sfilò le scarpe quasi sotto al tavolo più al buio possibile, l’amica le prese e le indossò dicendo “mmmmmm senti, profumano ancora di nuovo eheheh” e si alzò in piedi sfilando tra i tavoli.

Io avevo l’uccello che scoppiava solo al pensiero di sapere il mio sperma sotto al piede di un’altra persona, invece Mara era sempre immobile. L’amica tornò al fianco della mia mogliettina e restituendo le scarpe esclamò “molto belle, ma mi sa che fanno sudare un po’ troppo……anzi mi sento bagnato solo un piede…..hihihihi”. Mary le indossò, con il viso color peperone si alzò e disse “scusate” ed andò alla toilette.
Più tardi ce ne andammo e Mara non mi parlava fin che esplose in una lunga risata al termine della quale mi disse “sei un porco bastardo!!”.

Da quell’episodio però capì la mia “perversione” da feticista e mi asseconda tutt’ora in questo.
Grazie Mara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *