Pensavo fosse un sogno ..mia zia ….

Questa è una storia vera …me la porto dentro da 30 anni convinto che era un sogno ..ma non lo era..adesso vi spiego il perché …avevo 16 anni avevo la febbre a 39 gradi …. I miei genitori con mio zio dovevano fare visita a un loro parente parente fuori città stavano un paio di giorni fuori …rimase mia zia all’epoca aveva 37 anni lei .. abitava sopra al mio appartamento a fare da guardia a me se avevo bisogno di qualcosa …verso le sei di sera lei aveva le chiavi di casa mia scende per vedere come stavo ..mi misura la febbre ed era ancora alta ..io ero un po intondito dalla febbre ..allora lei decise di farmi un massaggio con l’alcol per farmi abbassare la febbre e per rinfrescarmi un po il corpo ..mi gira di spalle e incominciò a mettermi questo alcol sul corpo ..sembrava acqua ghiacciata ma mi dava già sollievo al corpo ..le sue mani erano calde …provai un senso di piacere incontrollabile …..dopo un mi chiese di girarmi ..ma avevo il cazzo troppo duro ..mi vergognano …ma alla fine era quello che avevo sempre desiderato scopare mia zia …è il sogno di milioni di ragazzini della mia età ..quindi mi girai.

..lei fece finta di non notare che sotto il pigiama il mio cazzo era dritto come un palo di ferro ..incominciò dal petto a spalmarmi l’alcol ..aveva le unghia delle mani di colore rosso …la luce della mia camera era soffusa …stavo quasi per sborrare …la mia fantasia ormai era incontrollabile …arriva con le mani fino a sotto la pancia …poi mi chiese come va ..e io gli dissi bene grazie zia ..mi sento più fresco …lei mi dice adesso ti metto una crema così ti mantieni più fresco vedrai che starai bene …pensai che non aveva notato il cazzo dritto e tirai un sospiro di sollievo …la guardavo mentre camminava nel corridoio per andare a prendere la crema ..aveva un culo esagerato ..con quei tacchetti metteva in evidenza ancora di più il suo culo ..quando torno in camera con la crema si sedette in ginocchio sul letto e non di lato come aveva fatto prima …mi disse adesso stai tranquillo che ti faccio un bel massaggio …mi disse toglimi il pigiama così ti massaggio tutto il corpo ….

vedendola in ginocchio davanti a me con quel culo a pecorina rivolto verso la porta ..il cazzo a momenti esplodeva di sperma. ..e pensai è adesso come faccio …comunque mi aiuto a spogliarmi. ..lei sorrise e mi disse che non dovevo preoccuparmi …inizio a massaggiarmi dal collo ..mi guardava con occhi strani ..quando arrivo quasi vicino al mio cazzo ci mise la crema sopra ma tanta crema ..incominciò a mssaggiare il mio cazzo dolcemente e dopo poco incominciò a tirarmi una sega così dolce così dolce che ebbi un orgasmo violento ..urlai dissi fermati fermati e lei perché mi devo fermare ..sto venendo ..e lei non preoccuparti che non sporchiamo .. come iniziai a sborrare le apri la bocca e succhio tutto …mi ricordo che urlai dal piacere così forte che ancora oggi porto dentro questo grande piacere ..e sono passati trenta anni …a quel punto capii che ormai il piacere mi aveva fatto rompere ogni timidezza nei suoi confronti …il cazzo rimase ancora duro ..lei me lo aveva pulito e ripulito come se mi avessi fatto una doccia …rimasi qualche minuto ad ansimare dal piacere …lei mi guardava soddisfatta di quello che aveva fatto …dopo mi chiese come stai adesso ..ti senti stanco ..io risposi di no ..e lei mi disse perché adesso che ti sei messo in testa ? Voglio scoparti come stai adesso a pecorina …e lei a chi aspetti non vedi che sto aspettando …pensate avevo 16 anni e mi stavo scopando la donna che avevo sempre sognato quando mi masturbavo…mi alzai dal letto con il cazzo dritto come il ferro ..gli alzai appena la vestaglia e vidi quel culo bello grande ..una figa pelosa ..lei si gira con il collo verso di me e mi dice …me lo sai mettere nel culo ..la mia eccitazione arrivo a mille ..come glie lo misi ne culo ..per la prima volta in vita mia pensavo di svenire dalla gioia ..era caldo un po stretto ..lei incominciò a muovere il bacino ..e diceva fai piano ci penso io a muovermi ..io la presi per i fianchi e spingevo ..ma poco dopo qualche colpo urlai zia non c’è la faccio più sto venendo e lei ti prego non tirarlo fuori spingi urlava spingi ..sentii un piacere che partiva dalle palle a salire fino alla cappella un piacere pazzesco ..urlai dicendo eccolo e lei spingi spingi dai che sto venendo anche io ..appena usciva lo sperma dal mio cazzo sentivo il buco del culo che si stringeva era come se abbracciava la mia cappella e mia zia che urlava come una matta ..o madonna ..o madonna ..io pensavo che stava male dal piacere che orgasmo mamma mia ..continuavo a scoparla nel culo …lei si rigira e mi dice ..se non c’è la fai fermati pure ma non subito ti prego mamma mia come mi piace ..ormai lei aveva perso il controllo di tutto il suo corpo …io gli chiesi se potevo metterlo nella sua figa e lei mi disse si però stai attento a non venirmi dentro ..quando stai per venire me lo metti nel culo va bene ..e io si zia faccio come dici tu ….

appena gli misi il cazzo in figa …il mio cazzo venne avvolto da un calore e da un liquido così caldo che non riuscivo a capire che cosa era ..dissi zia ma sei tutta bagnata in figa e lei scopami a zia non ti preoccupare ..teneva un culo cosi sodo che glie lo avrei preso a morsi ..incominciai a scoparla in figa e lei incominciò a muovere il bacino con più forza avanti indietro e poi si sposta a sinistra e dopo a destra ..dopo vari colpi lei incominciò ad urlare di nuovo capii che stava godendo e lei mi chiese di non fermarmi ..il mio cazzo era diventato di fuoco la sua figa sbrodolava di piacere ..dopo un po lei urlava ..urlava e disse spingi spingi spingi ed un certo punto sentii sulla mia cappella un liquido caldo ma così caldo che avvolgeva la mia cappella di piacere ..ormai stavo venendo anche io ..gli dissi zia sto venendo e lei mettilo nel culo presto e spingi forte non avere paura non mi fai del male ..appena glie lo misi nel culo sborrai come un maiale ..e lei continuo a urlare …rimaniamo per un po in silenzio io ancora attaccato al suo culo e lei che si muoveva dolcemente con il suo culo ..si sentivano solo i nostri sospiri con l’affanno …Il suo corpo era caldo mi guardava con occhi dolci pieni di gioia ..Il suo corpo era sfinito ma pieno di gioia ..mi tolsi da dietro a lei mi misi il pigiama e mi stesi sul letto lei si alzò e si sedette di fianco sul letto .. mi disse soltanto questo …hai fatto un bel sogno ..non raccontarlo a nessuno e vedrai che ogni volta che vorrai tu si realizzerà…se ne andò sopra a casa sua ..io rimasi nel letto a pensare cosa avevo fatto è pensavo ..ma è uno scherzo della febbre alta oppure mi è capitato veramente? Il giorno dopo i miei genitori e mio zio non ancora dovevano arrivare ..mia zia mi chiama per sapere come sto e io gli dico la febbre non ce lo ..adesso mi faccio una doccia e lei dopo sali sopra che pranzi da me ..e io ok a dopo …da come parlava non sembrava che avevamo scopato …bussai la porta di casa di mia zia …non avevo paura perché ero convinto che avevo fatto un sogno …lei aprì la porta ..era vestita con una gonna stretta scarpe con tacchi alti una camicetta un po aperta avanti ..le labbra di colore rosso e con un sorriso da chi aveva appena ricevuto una vincita milionaria al super enalotto.

…chiuse la porta di casa …e dopo se piace continuo ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *