Mario e Lucia al cinema porno.

Racconto trovato in rete su xhamster

Abbiamo scoperto i cinema porno un pò tardi purtroppo per noi perchè è difficile trovare il posto giusto, in un viaggio di lavoro ne trovammo uno per caso, decidemmo di andarci alla sera e dopo essermi preparata con cura ci avviammo verso il cinema. Arrivati entrammo e pagammo il nostro biglietto, in sala ci saranno stati una ventina di uomini, mi tremavano le gambe per l’eccitazione ma mi feci forza facendoci largo tra di loro.

Ci appoggiammo al muro in fondo alla saletta in un angolino fingendo di guardare il film ma in realtà non ci interessava per nulla, gli uomini intanto ci camminavano davanti in fila come avvoltoi pronti a saltarmi addosso guardandomi quasi con la bava alla bocca dalla voglia di scoparmi. Non passò molto tempo che iniziai a sentire addosso le prime mani toccarmi le cosce, il culo e la figa, feci finta di nulla continuando a tenere gli occhi sul film ma presto le mani da due divennero quattro poi otto che mi palpavano e mi si infilavano da ogni lato dei vestiti.

Successe tutto cosi in fretta che nemmeno ricordo chi mi avesse spogliata, mi ritrovai solo con l’intimo addosso e tutti i maschi su di me che mi palpavano e baciavano su tutto il corpo. Chi mi toccava la figa, chi mi accarezzava il viso e i capelli, chi mi leccava i capezzoli dietro il reggiseno, poi un uomo sulla cinquantina si mise davanti a me mi prese il viso e mi infilo’ la lingua in bocca senza troppi complimenti.

Mi sono sciolta subito come neve al sole, gli ho buttato le braccia al collo e ho iniziato a baciarlo ricambiando la mia lingua nella sua bocca. Dietro di me altri uomini mi allargavano le gambe, uno di loro dopo avermi puntato la sua grossa e dura cappella sul buchetto ha affondato il suo bel cazzo duro dentro di me fino alle palle facendomi sobbalzare e urlare dal piacere. Mi voltai a guardarlo, erano in tre, tre maiali, due mi tenevano aperte le chiappe e uno me lo infilava dentro mentre Mario guardava divertito ed eccitato, feci un sorriso ai tre signori e lasciai che facessero il loro dovere di maschi sul mio sederino restando abbracciata al collo dell’uomo che avevo davanti.

Iniziai a baciare sulla bocca tutti quanti mentre dietro venivo trapanata dai colpi di chi mi stava sfondando il culetto, godevo come una vacca ansimando e gemendo, sospirando e urlando, lo spettacolo lo stavo facendo io, ero io la star del cinema, ero desiderata da tutti ed era meraviglioso averli tutti addosso a me. Abbracciavo tutti, li baciavo, un pò uno un pò l’altro mentre dietro sentivo entrare e uscire dal culo cazzi diversi, ormai avevo il buco allargato e sfondato, mi appoggiarono al muro e da dietro continuavano a sfondarmi il culo a colpi di cazzo.

Bellissimo, mi fecero inginocchiare mettendosi in cerchio con i loro cazzi su di me dovevo succhiarli tutti e farne sborrare più che potevo, erano in tanti e molti si dovettero arrangiare da soli segandosi. Sborrarono in molti e tutti addosso a mem ero piena fin sopra i capelli gocciolavo da ogni parte ormai mi ero fatta una doccia completa di sperma. Aperta la porta di casa crollai sul letto senza nemmeno farmi una doccia o spogliarmi dormii cosi’ com’ero sporca appiccicosa ancora con la sperma addosso ma prima di dormire Mario eccitatissimo mi ha inculata.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *