Storia di G travesta e schiava virtuale 3

Passarono gli anni e mio zio non c’era più ma la consapevolezza di ciò che ero entrò dentro di me. Sebbene agli occhi di tutti conducessi una vita normale,amici ragazze e quantaltro. Ma il mio corpo ( quasi privo di peluria e magro )e la mia reale natura sembrava voler scoppiare fuori da un momento all’altro. Ero e sono un grande estimatore di giornali libri e filmati pornografici e quando mi era possibile ne divoravo di tutti i tipi,ma quelli che più eccitavano la mia fantasia erano quelli inerenti la dominazione e la femminizzazione.

Abitavo con i miei ancora,non esistevano i pc e nemmeno ovviamente le chat o i cellulari ma ciò non mi impedì di fare ciò che mi ero messo in testa di fare. Iniziai a comperarmi indumenti femminili gonne camicette e biancheria intima…tutte cose esclusivamente sexy che indossavo appena restavo da solo a casa. Non avevo un Padrone quindi mi autoconvincevo che ce ne fosse uno li con me che mi obbligasse a fare qualsiasi perversione passasse per la sua testa.

Quindi di volta in volta passai a sodomizzarmi a depilarmi l’unico punto del mio corpo che avesse un po di pelo serio ( il pube) a frustarmi con la cinta e ad umiliarmi in svariati modi registrando ciò che facevo per avere la possibilità di riascoltare le mie varie sessioni e masturbarmi. Ma poi ovviamente desideravo di più. Decisi di avere una Padrona in una delle tante linee erotiche telefoniche. Venni umiliato e sottomesso alle loro idee perverse,ovviamente loro avevano tutto l’interesse di portare avanti il più lungo possibile queste conversazioni,mentre io col tempo dovetti chiudere a questa possibilità proprio per i costi.

Venne il tempo del militare, il congedo e qualche anno dopo il matrimonio. Sembrava che il mio interesse per questo tipo di sessualità fosse finito,ma non era così. Venne il tempo dei computer,inizia a conoscere certe chat e quello che sembrava assopito si risvegliò…..CONTINUA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *