Massaggio a due!

Durante la nostra recente vacanza a Phuket in Thailandia eravamo con mio marito Paolo in un bel resort con annesso un bel centro massaggi che quasi quotidianamente sia Paolo che io frequentavamo singolarmente.
Un giorno Paolo mi ha proposto di fare la seduta di massaggi insieme in una saletta predisposta con due lettini paralleli ma non vicinissimi. L’atmosfera era come sempre rilassante con musichetta in sottofondo, aromi diffusi mentre dalla vetrata la visione del mare era splendida.

Appena entrati siamo stati accolti dai nostri rispettivi massaggiatori…..un ragazzo per me ed una deliziosa ragazza per Paolo. Come sempre ci siamo sdraiati sui lettini dopo esserci denudati con il solito asciugamanino a coprire le nostre natiche.
Nulla di particolare nei primi minuti di massaggi con i soliti olii spalmati abbondantemente sulle spalle, braccia, schiena, piedi e gambe. Mi piaceva osservare Paolo mentre veniva massaggiato dalla ragazza mentre anche lui osservandomi sorrideva con uno sguardo complice.

Le mani del ragazzo erano molto calde e massaggiandomi le gambe le faceva salire sempre più all’interno delle mie cosce fino a sfiorare quasi fosse per caso le grandi labbra della mia femminilità che non nascondo con difficoltà celavano la mia incipiente eccitazione. Quella situazione mi intrigava e capendo qual’era il suo intento allargai un po di più le gambe per facilitargli i movimenti mentre vedevo Paolo che osservando i miei movimenti mi sorrideva e cominciava a muovere il suo corpo per far posto ad una sua erezione che indiscutibilmente stava crescendo non solo per quello che il ragazzo mi stava facendo ma anche grazie alle carezze sempre più profonde della sua ragazza che si soffermava sempre più tra le sue natiche esplorando dolcemente il suo ano per poi scendere ad accarezzargli i testicoli.

Il suo respiro era ormai alterato e la cosa mi eccitava nel vederlo comunque a suo agio manipolato da una donna davanti a me. Sinceramente in quell’ambiente mi sentivo anch’io totalmente a mio agio cosicchè scostando ancor di più le gambe ho lasciato campo aperto davanti e dietro alle mani del ragazzo che hanno cominciato ad esplorarmi tutta……. mi stavo solo vergognando un po visto che mi stavo bagnando in modo indegno e non riuscivo più a nascondere la mia eccitazione.

Quasi contemporaneamente il ragazzo e la ragazza ci hanno invitati a girarci faccia in su e a quel punto ho avuto la conferma della totale erezione di Paolo mentre io non potevo certo nascondere la mia eccitazione confermata dai flussi dei miei umori che inumidivano totalmente la mia fichetta ormai semi aperta dopo la manipolazione precedente del ragazzo.
Paolo ed io ci siamo guardati complici e sorridendo ci siamo messi totalmente nelle mani dei due ragazzi.

La ripresa dei massaggi è stata volutamente lenta cominciando nuovamente dal collo, dalle braccia/mani e dal petto per Paolo mentre per me dopo il collo ovviamente era il seno oggetto di massaggi e sentire quelle mani palparmi mi hanno ulteriormente eccitata in modo particolare quando si è soffermato sui capezzoli ormai turgidi e desiderosi di essere strizzati.
Non riuscivo a levare gli occhi da Paolo che vedevo sempre più coinvolto dalla ragazza e che mi dava una scarica di adrenalina che non conoscevo……non ero affatto gelosa, anzi volevo vederlo godere sotto le mani di quella bella ragazza.

Le sue mani infatti dopo avergli accarezzato a lungo, il ventre, le gambe e poi su su i testicoli avevano cominciato a masturbarlo sapientemente ed i mugolii di Paolo erano un segnale evidente di quanto lui apprezzasse. A sua volta il ragazzo aveva fatto altrettanto con me ed avendo capito la mia totale disponibilità, anzi la necessità di sentire le sue mani dentro la mia femminilità, dopo avermi aperto le grandi labbra aveva cominciato a penetrarmi ritmicamente con un dito prima e poi con due mentre con l’altra mano mi sfiorava e mi profanava sempre più profondamente anche il mio secondo buchino ormai palpitante di desiderio.

Il clito stava per esplodere quando le sapienti dita del ragazzo lo hanno preso di mira ed un intenso orgasmo mi stava per esplodere dentro.
Mi ero nel frattempo distratta da quanto succedeva a Paolo per godermi maggiormente il piacere che mi stava procurando le sapienti mani di quel ragazzino che si stava prendendo cura di me.
Girando nuovamente lo sguardo verso Paolo fui sorpresa nel vedere che la ragazza aveva smesso di masturbarlo e che stava terminando l’opera con la sua bocca e che aveva ormai interamente ingoiato il suo membro e lo stava spompinando sapientemente con mugolii sempre più rochi da parte di Paolo mentre una mano della ragazza era sotto di lui e con un dito lo stava penetrando dietro.

Il mio stupore è stato totale perché non ero affatto gelosa anzi desideravo come non mai vedere Paolo godere ed era la prima volta che mi succedeva di vederlo con un’altra donna.
Mi stavo trattenendo il più possibile perché volevo raggiungere l’orgasmo in contemporanea con lui e quando ho visto le sue contrazioni nel momento in cui veniva in bocca alla ragazza anch’io mi sono lasciata andare ed ho avuto un orgasmo violento che mi ha squassata internamente con vibrazioni folli anche del clito ed una esplosione di umori.

Il rilassamento successivo è stato stupendo e l’unica cosa che in quel momento mi mancava era di essere vicina a Paolo e di essere stretta tra le sue braccia. Ho poi ringraziato di cuore Paolo per la splendida esperienza da lui organizzata riproponendoci di farci ogni tanto qualche sorpresa per stimolare ulteriormente il nostro rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *