Telefonata erotica

Lui: “Pronto”
La telfonista “pronto , ciao amore chi sei?”
“Sono Franco”
“Io sono Silvia. da dove chiami Franco?”
“Da verona “
“Io sono di Milano”
“Hai una bella voce, molto provocante”
“grazie amore, vuoi sapere come sono fatta?”
“Si”
“Sono alta 1,75 , mora , ho una terza di reggiseno , è una figa calda con un bel ciuffetto di pelo morbido, ti piaccio amore?”
” si che mi piaci”
“Bene son contenta , vuoi che ci divertiamo un pò assieme ?”
“Quand’è l’ultima volta che l’hai fatto?”
“Due giorni fa , e tu?” rispose Silvia
“Io sono due mesi.

Con chi l’hai fatto?”
“Con mio marito…”
“LO fai solo con lui?”
“Ma sai amore , io sono una maialina molto , ma molto vogliosa con mio marito la faccio due , tre volte alla settimana e negli altri giorni se mi viene voglia mi scopo qualcun’altro. Faccio male?”
“No, no fai bene anche la figa ha le sue esigenze …” disse Franco menandosi il cazzo
“E’ vero amore ! Menoo male che mi capisci ,penso che adesso a parlando con te mi sto iniziando ad eccitare… “
Franco interrompendola ” A me l’anno scorso in vacanza una sera sento bussare alla porta della mia camera e quando ho aperto mi sono trovato davanti una matura rossa…”
“Ah si’ e cosa voleva?”
“E’ entrata è mi ha infilato la sua lingua in bocca…”
“Woow! così subito e poi cosa è successo , dai dimmi che mi stai facendo eccitare ancor di più “
“ha cominciato a limonarmi come una furia e mi ha messo una mano sul pacco”
“che maialona continua amore che mi sto bagnando tutta…” soggiunse Silvia ansimante
“Ho tentato di togliere la sua lingua dalla mia bocca e lei mi ha detto sono due settimane che non scopo e non ce la faccio più a stare senza cazzo”
“E tu”
“Lei mi ha rifficato la lingua in bocca , io con una mano ho iniziato ad andarle sotto la gonnellina palpandole il culo”
“Era un bel culo ?”
“Si , le ho infilato una mano sotto le mutandine per abbassargliele e poi le ho strofinato una mano sulla figa che era già tutta bagnata premendo con un dito per entrarle dentro.


“bravo amore così si fa , io mi sto eccitando e tu ti stai eccitando mentre racconti?”
“ce l’ho come il marmo”
“dai continua allora che godiamo insieme” continuò silvia
“Lei con una mano mi tiro giù i pantaloni e le mutande e mi spinse sul letto, avevo il cazzo già duro; si tolse il vestitino che aveva indosso , il reggiseno e si sfilò le mutandine che erano già alle ginocchia , saltò sul letto a cavalcioni su di me , con una mano si infilò il cazzo nella figa e iniziò a scopare come una bestia, ad un ritmo indiavolato”
“Dai che bello continua amore che piace tanto , mi sto sditalinando la figa e tu menati il cazzo…”
“Io dopo poco con quel ritmo ho urlato che stavo per venire così lei si è levata il mio cazzo dalla figa e menandomelo mi ha fatto sborrare sulle sue mani che poi si è leccate tutte.


“Ma che puttanona , che bella avventura che ti è capitata , poi amore l’hai più rivista?”
“Non è mica finita lì ” ripose Franco
“Ma dai e cosa è successo ancora?” chiese Silvia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *