La prima volta di Enza

E’ la prima Domenica di Settembre e per noi che amiamo il mare inizia il periodo più bello dopo giugno.
Ci sono pochissime barche a Cefalù e rimangono praticamente solo quelli che il mare lo amano e lo vivono veramente.
Paolo cala l’ancora vicino a una splendida caletta irraggiungibile da terra, completamente circondata da alte pareti di roccia e con una spiaggetta bianchissima che sbocca direttamente sul mare.
Io e Paolo, in passato, andavamo spesso ad appartarci in quel posto.

Ormeggiata la barca Paolo e Salvo si tuffarono in mare e fanno il bagno.
L’acqua è splendida le nostre risate e grida spaccano il silenzio di quel posto.
Prendo il telo e mi metto a prua della barca a prendere il sole.
Fra noi tre c’è sempre stato un bellissimo rapporto e una grande intesa.
Siamo amici da lungo tempo ed io ho avuto una relazione amorosa con Paolo e malgrado un lungo periodo di lontananza siamo sempre riusciti a mantenere un bellissimo rapporto di amicizia.

Ad un certo punto non so bene cosa sia successo, se l’aria di mare, la nostra estrema confidenza, il posto dove ho perso la mia verginità con un magnifico rapporto completo con Paolo…
Dopo pochi minuti che erano risaliti sulla barca e che si sono sdraiati vicino a me io mi alzai in piedi davanti a loro e gli dico “posso farvi una proposta?”
Loro si guardano un pò perplessi e acconsentono “che ne dite se prendessimo il sole nudi?”
Per un attimo silenzio… così cerco di rompere il ghiaccio slacciando, con un movimento veloce, il reggiseno e il mio tanga da ambedue i lati e, allargando le gambe, lo feci cadere sul pavimento bianco della barca.

Sono completamente nuda ed esposta in tutta la mia bellezza allo sguardo dei miei sorpresi spettatori.
Vidi, con un certo compiacimento, che i loro occhi puntarono subito sulle mie splendide tette e sulla mia fighetta e confesso che questo loro osservarmi in quel modo mi ha eccitata a tal punto di farmi bagnare, non senza provare però un pò di imbarazzo.
Mi sforzo di sorridere e girandomi per mostrare anche le mie natiche esclamo:
“dai…! siamo adulti no? Sapete come è fatta… soprattutto tu Paolo dovresti ricordartela bene anche se è passato un pò di tempo dall’ultima volta” e con tono da furbetta esclamai: “Adesso tocca a voi…!”
Loro, non capendo ancora bene a cosa volevo arrivare, cercano un’infinità di scuse, ma poi ubbidiscono.

Vedo i loro boxer scendere lungo le cosce fino a scoprire quello che volevo vedere.
Era uno spettacolo da meraviglioso… entrambi hanno uno splendido fisico e sono ben dotati.
Mi incuriosiva e stimolava molto l’idea di metterli a confronto.
Per un attimo entrambi calamitarono il mio sguardo…
Applaudii quella esibizione e prendendo in mano la crema solare gli invitai a cospargerla mi stendo a pancia sotto fra loro…
sento scorrere le loro mani sulla mia schiena poi sulle mie natiche e poi sulle mie cosce.

Piuù loro mi massaggiavano più io mi eccitavo.
Allargo leggermente le cosce per permettere a Paolo di spalmare bene la crema anche nel mio interno cosce.
Sia l’uno che l’altro non riescono ad evitare un’erezione.
Mentre Salvo mi passava la crema anche dove non serve mi metto a pecorina e comincio a spompinare il cazzo di Paolo.
Lo sento crescere nella mia bocca sento anche le profonde leccate di Salvo e le sue dita che mi penetrano.

Sono eccitatissima, un lago…
Lecco e succhio l’uccello di Paolo.
Me lo infilo in gola tutto fino a farlo sparire completamente.
Scorro giù luongo il suo cazzo con la lingua e quando ritorno in su salgo lentamente succhiandolo.
E’ eccitatissimo e sconvolto.
Quasi senza riprendere fiato me lo rinfilo tutto in bocca finché non torna ad infilzarsi tra le mie tonsille che simulando le caratteristiche di una fighetta stretta e bagnatissima, sento da i gemiti di Paolo che è prossimo ad un orgasmo.

Me lo sfilo di bocca e lo faccio sdraiare.
Mi giro verso Salvo e comincio a spompinare anche lui come Paolo.
Dopo poco sento che anche Salvo sta per raggiungere l’orgasmo… all’ora mi fermo e con voce roca dico: “voglio essere sfondata da tutti e due i vostri cazzi… contemporaneamente!”
Mi guardarono sorpresi.
Poi Salvo si sdraia e mi tira verso di lui. Io prendo il suo cazzo fra le mie mani e me lo infilo nella mia fica ci scivolo sopra lentamente lo sento entrare dentro di me…
Appena il cazzo di Salvo scompare tutto dentro la mia fica e comincio a muovermi come una pazza su e giù, lentamente mi sento spingere in avanti e afferrare per i fianchi.

E’ Paolo.
E mentre continuo a far entrare ed uscire il cazzo di Salvo dalla mia fica, mi chiede: “li vuoi davvero due cazzi?”
Non rispondo… sono completamente presa dal piacere… annuisco solo con la testa dicendogli di siiiii…
Salvo mi ferma per un attimo mi divarica le natiche permettendo a Paolo di entrare nel mio culo… sento distintamente le due cappelle… quello di Salvo che mi stava facendo morire in un su e giù da sballo dentro la mia fica ormai larghissima, bagnatissima e gonfia di piacere… quello di Paolo che punta dritto sul mio buchino che poi con un’unica spinta mi entra tutto dentro.

Sono stupendamente infilzata dal cazzo di Salvo e da quello di Paolo che, in un’unica spinta, mi ha penetrato l’intestino fino a farmi urlare di piacere…
Ricomincio a muovermi sul cazzo di Salvo.
All’inzio i nostri movimenti sono impacciati, poco sincronizzati, ma poi, piano piano, i movimenti diventano sempre più coordinati.
Non resisto, sento che fra un pò comincio ad urlare per l’orgasmo che sta per arrivare… sono completamente presa dal piacere di sentire due maschioni che contemporaneamente si muovono dentro di me.

E mentre penso questo ecco che arriva subito il primo orgasmo…
E’ sconvolgente… Continuo a sentire i due cazzi duri che si muovono dentro di me…
Mi abbandono completamente…
E’ Salvo che, da buon musicista, con i suoi movimenti da il ritmo.
Lui e sotto di me e lo inondo con i miei umori.
Ho quattro mani che mi strizzano le tette e le chiappe.
Sento Paolo che mi succhia e morde il collo.

Mi fa male ma vengo comunque sopraffatta dal piacere.
Paolo e Salvo continuano a ficcarmi come due forsennati ed io sento sempre più il cazzo di Paolo che lo affonda nel culo e quello di Salvo che sembra voler entrare pure i coglioni.
Ho un altro orgasmo che mi sconguassa tutta mentre quasi non sorreggono più le gambe.
Mugolo e urlo come una vera troia di piacere e questo eccita ancor di più Paolo che aumenta il ritmo.

Salvo lo segue… sento chiaramente i due cazzi pulsare e venire dentro di me simultaneamente mi stanno riempiendo del loro piacere caldo e viscoso sento inondare il mio utero e il mio intestino dalla loro calda sborra…
Mi gusto a lungo questi spasmi che ritmicamente allargano le pareti dei miei due buchi mentre ho un altro orgasmo. huuummmmmmmmmmmmm…..
Ho la loro sborra in tutti i buchi…
Ci fermiamo tutti e tre per alcuni minuti…
Rimaniamo in quella posizione ansimando uno sopra l’altro.

Paolo si sfila per primo il suo cazzo dal mio caldo e grondate culo pieno di sperma, poi io mi sfilo il cazzo di Salvo dalla mia fica. Facciamo una doccia veloce…
Loro hanno i cazzi quasi mosci… li prendo tra le mie mani e comincio a menarli e leccarli a turno…
Da come li massaggio capiscono che questo a me piace molto…
Mi metto a carponi fra loro due… mentre succhio e lecco i loro cazzi a turno.

Avevo raggiunto uno dei miei desideri più nascosti una voglia che non avevo mai avuto il coraggio di rivelare a nessuno, ma non mi sento ancora sazia.
Continuo prima menarli entrambi poi comincio a spompinare il cazzo di Salvo e con una mano a menare quello di Paolo.
Poi lo stesso si sposta, si mette sotto di me e comincia a leccarmi e cucciarmi le grandi labbra della mia fica… sento la lingua di Paolo entrarmi nella fica e frugarmela… mi fa gemere di piacere… non resisto… mi giro e comincio a spompinarlo.

Mentre sono a pecorina, mi sento afferrare per i fianchi e allargare le chiappe…
E’ Salvo che, mentre Paolo quasi mi scopa con la sua calda e lunghissima lingua sulla mia fica, mi sta aprendo il culo per affondare il suo grosso cazzo tutto dentro.
Quando da la prima spinta sento un po’ di dolore…
Mi afferra per i capelli mi tira verso di se ed io sono costretta ad inarcare un po’ la schiena mentre lui da una seconda spinta e riesce a penetrarmi fino in fondo.

Ho il cazzo di Salvo completamente infilato nel culo lo sento scorre su e giù le sue palle mi sbattono sulle chiappe mentre Paolo sotto di me continua a slinguarmi la fica.
E’ fantastico!
Mi lascia i capelli mentre io ricomincio a spompinare il cazzo a Paolo che non a smesso un attimo di leccarmi la fica… e una sensazione bellissima… il cazzo di Salvo che si muove nel mio culo e la lingua e la bocca di Paolo che mi lecca e succhia la fica… sono di nuovo in estasi… mentre continuo a succhiare e leccare il cazzo di Paolo… mi abbandono… succhio e lecco come se da quell’asta potessi rendere il piacere che mi stanno dando entrambi… faccio scomparire il cazzo di Paolo completamente dentro la mia bocca rimango quasi soffocata… quando me lo sfilo dalla bocca per poi rinfilarmelo subito, lunghi filamenti di saliva mescolati alla pre-sborra mi colano dalla bocca… sono in estasi… Salvo si muoveva sempre più veloce dentro di me… Paolo è quasi al culmine… sento il suo cazzo pulsarmi in bocca e poi con due violenti spruzzi riempirmela… Cerco di ingoiare tutto ma i fiotti sono troppo violenti non riesco ad ingoiare tutto…Ha un orgasmo cosi copiosissimo… ho la sborra di Paolo sul viso e mi cola dalla bocca… lui urla e mugola di piacere… viene anche Salvo… sento la sua calda sborra spruzzarmi la schiena mi giro verso di lui e finisco di ripulirlo… poi ci sdraiamo di nuovo uno accanto a l’altro… è stato bellissimo… da quella volta in tre non lo abbiamo più fatto… ma come si dice la prima volta non si scorda mai…

Enza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *