LA PRIMA VOLTA AL CINEMA PORNO. by Ilary Pozzi

Il primo rapporto omosessuale non si scorda mai, si può addattare il detto, in effetti ancora oggi mi capita di pensare alla prima volta che ho toccato intimamente un uomo.
E successo quando ho compiuto i diciotto anni, il giorno del mio compleanno, devo premettere che le mie fantasie erano già tutte rivolte al cazzo, fu’ dalla prima volta che vidi un giornale pornografico che iniziai a desiderare di essere io la troia che soddisfava uomini nudi con il cazzo duro.

Quel giorno di tanti anni fa’ entrai provando vergogna dentro al cinema dove si proiettavano i film pornografici, mi sentivo tutto eccitato al solo pensiero di poter vedere delle scene pornografiche in pubblico, così tutto rosso dalla vergogna finalmente mi presentai davanti al bigliettaio e pagato il biglietto finalmente entrai nella sala buia.
Ricordo con eccitazione che ero pervaso da mille brividi di godimento, un ragazzino sporcaccione ! Andai a sedermi al centro della sala con gli occhi fissi su una scena di sesso anale, un cazzo enorme sullo schermo che sfondava il buco del culo di una ragazza.

Dentro di me sentivo un fuoco e dopo pochi minuti il desiderio di masturbarmi, e cosi senza nessuno intorno pian piano mi abbassai la cerniera dei pantaloni e poco dopo il mio cazzo era fuori dai pantaloni con la mia mano che timidamente cominciava la masturbazione.
Mi sentivo letteralmente per aria, tutto il. mio corpo era pervaso da mille brividi, io il bravo ragazzino che si stava masturbando con estranei che potevano vederlo in un cinema pubblico, con il rischio che mi riconoscesse qualcuno magari e si sapesse che facevo queste cose.

Mi sentii per la prima volta nella mia vita in estasi, era come un orgasmo continuo, ma il piu bello doveva ancora arrivare….
Pochi minuti dopo un guardone si sedette davanti a me , che vergogna provai nel vedere un uomo che mi fissava, il primo momento cercai di nascondere il cazzo con le mani, ma quello sguardo fisso nella sala semibuia mi fece comportare con mia sorpresa da troietta , levai la mano e timidamente mi ritrovai li a masturbarmi molto sensualmente con l’indice e il pollice che massaggiavano la cappella davanti al guardone, mi sentivo tanto puttana e desiderato.

Con mia sorpresa il mio spettatore che era un uomo sui quaranta anni di età, si alzo dal suo posto e venne a sedersi in parte a me, il cuore mi scoppiava in gola, seduto in un cinema con cazzi e scene di sesso sullo schermo. Vidi la sua mano avvicinarsi al mio cazzo e scostata la mia comincio lui a farmi una sega, mi ricordo che mi sembro di impazzire dalla goduria e fu cosi che anche la mia mano raggiunse la sua patta…
Si slaccio subito la cerniera e mi ritrovai un cazzo grossissimo e duro in mano, il mio primo cazzo !!! Ero li in mezzo la sala con alri guardoni che si avvicinavano e guardavano noi che ci masturbavamo a vicenda.

Non posso descrivere quello che ho provato, so solo che ad un certo punto non riuscii più a trattenermi e parti una sborrata indimenticabile. … il vecchio porco era riuscito a farsi il ragazzino.
Mi ricordo che subito dopo, con le guance rosse dalla vergogna per quello che avevo fatto scappai subito dal cinema porno, per ritrovarmi nel bagno di casa a masturbarmi ancora pensando di me stesso che ero un frocio adesso..
Da quella volta iniziai quella che amo definire la mia carriera di frocione insaziabile di cazzi, e oggi sono diventata una travestita, la Ilary pozzi, succhia cappelle sfondata che lecca buchi di culo e gira video pornografici.

..
Non male direi……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *