La mia prima volta in 3! sandwich time!!

Avevo 22 anni. Come spesso succedeva d’estate mi dirigevo nelle ore piu calde presso uno spiaggione del Po nudista frequentato soprattutto da uomoni. Molti vecchi guardoni, pochi ragazzi della mia eta, ma tqlvolta trovavo qualcuno di giusto ed arrapante. Il,luogo é ricco di cespugli ed alberimdove potersi appartare. Appena arrivato, mcome al solito mi denudo subito: camminare con la bega e le palle all’aria mi eccita e mi emoziona un sacco. Il sole scottava parecchio.

Nonmvedo quasi neswuno, solo due tizi over 50 intenti a prendere il sole in solitaria. Decido di adagiaremil mio asciugamamomin penombra in una zona molto visibile e mimcorico ampancia in su e cazzo all’aria. Dopo pochi minuti inizio a sudare, anche tra le chiappe. Questomcaldo mimfa eccitare ed,il mio pisellomda moscio passa rapidamente a barzottone tendendo ad inturgidirsi sempre,piu. La voglia sale e il cazzo cresce. Decido di dare uno sguardo in giro, son troppo eccitato x non cercare un po di mossa.

Mi avventuro verso il boschetto, ed avanzando con la bega ciondolante incontro un uomo sulla quarantina semi coricato all’ombra che se lo fa succhiare da un impegnatissimo nonnetto completamente nudo e a pecorina. Il tizio con un cenno mi invita ad unirmi ma la situazione nn fa x me. Il tipo pero mimesorta a voce complimentandosi con me x il mio attrezzo e decido allora di non deluderlo, e di nn deludere nemmeno il nonno che si era girato ammirare.

A turno li fqccio succhiare entrqmbi x renderli felici, ma capiscono che non andro oltre. Dopo,aver comunque verificqto l’apertura anale del nonnomcon un dito, sfondato e moooolto umido, decido di ringraziare e di proseguire. ! Dopomdue minuti neqnche inizia il boschetto ma sono demoralizzatomxke sicuro nn ci sia nessuno. Per passare il tempo ed eccitarmi, stavo camminando seminudo con solo addosso una maglietta corta che nn copriva pisello e culo, mi metto a fare una bella pisciata sul sentiero, giocando con il mio pene indirizzando il getto qua e la…mentre piscio vedo una testa rasata che mi scruta da dietro un albero a circa 20 metri da me.

Dallamsorpresa mi si blocca il piscio, non sgrondo nemmeno e faccio tre passi per vedere meglio: il tizio, sui 40 circq, nudo e stupendo, teneva fra le mani la testa di un moro che lo stava spompinando alla grande, nudo pure lui ed inginocchiato davanti ai suoi gioielli. Non mi fa cenni ma nn mi scaccia nemmeno. Mi avvicino ancora e calpestando delle foglie anche il pompinaro si gira: il cazzo che sta succhiando è un bell nerchione non circonciso e tutto insalivato.

Mi gurada un attimo e riprende. Decido di buttarmi. Mi avvicino ancora e li raggiungo. Appena sono li il tizio pelato mi sorride e si avvicina x ficcarmimla sua lingua in bocca. L’altro si stacca dall’uccello del pelato, ora lo vedo bene, avra 30 anni e un bel cazzo bello duro e una barbetta curata. Ho la bega in tiro, e dal prepuzio che famfaticqma contenere la cqppella esce una gocciamdi piscio visto che non mi ero sgrollato: lecca bene l’apertura del prepuzio e poi scappellandomelo mi succhia tutto quello che c’e da succhiare xon mille mugoliii.

Una bocca di fuoco. Intanto con la mano masturbo il cazzone del pelato e lui ficcq,la sua lingua sempre piu in gola. La sfila e mentre vengomspompinato mi chiede se sono attivo o passivo: io come faccio semore dico: dipende. Il tizio si illumina e subito dopo essersi succhiato il dito medio prova a infilarmelo nel culo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *