Il capo cantiere- ultima parte

Mentre mi stavo gustando il suo uccello barzotto dopo averlo ben ripulito dalla sborra , il mio padrone si stava rilassando e gustando la sua birra e la sua sigaretta. ” sei una troia perfetta, si vede che adori il cazzo , soprattutto quello del tuo padrone , vero? Dimmi quanto ti piace il mio cazzo !!”. ” io amo il tuo cazzo , padrone! È perfetto, è maestoso, è il più bello del mondo ed è tutto mio e io sono la tua troia succhiacazzo, solo tua !!” In quei momenti divento molto remissivo.

” ecco riguardo a questa ultima affermazione , e’ vero che sei una gran troia , è vero che sono il tuo padrone, ma dopo averti testato e valutato, ti riconosco grandi potenzialità che vorrei sviluppassimo assieme. Rispondi al tuo padrone :,quale è la differenza tra una troia e una puttana ? “. ” penso di saperla padrone, ma spiegamela tu per favore”intanto gli succhiavo quel ben di Dio di palle. ” il tuo padrone ti fa un esempio reale, vediamo se parlando la tua lingua sarò più chiaro.

Prendimi il cazzo in bocca e bevi!!” Subito mi faccio scivolare in bocca il suo uccello ancora gonfio, e inizia a pisciare. Calda pipì, poco salata , sa di birra , gustosa, la bevo steso a pancia in su tra le sue cosce come una da un rubinetto. Vorrei non finisse mai!! Ma ahimè come tutte le cose migliori prima o poi svanisce. Però che bevuta !!!! Mi sono talmente eccitato che ho sborrato !!! Senza toccarmi.

” hai un dildo ? Il più grosso che hai!” ” rispondo di sì e aprendo un cassetto dell’armadio tiro fuori il mio amico Spartaco!! Così lo chiamo il mio giocattolo più grosso. Glielo porgo e lui mi fa mettere a pecora tra le sue gambe col culo rivolto verso di lui. ” padrone , non so cosa tu voglia fare, ma Spartaco per essere usato necessita di un lubrificante. ” è veramente grosso il mio Spartaco.

” mettiamo il caso che io ti pagassi 50 euro per infilarti questo giocattolo senza lubrificante, solo usando la saliva, che diresti?”. Ci penso un secondo e rispondo” accetterei”. ” ecco la differenza tra una troia e una puttana! I soldi!!!!!”. Chiaro, lo avevo già capito , e quindi? Pensai. ” visto che sono il tuo padrone e tu la mia troia, io non ho bisogno di pagarti ma solo di usarti” e sputandomi sul buco del culo mi spinge Spartaco tutto dentro!!! E mentre ci gioca, mi dice” voglio farti fare la puttana, domani sera , e io sarò il tuo pappone!!!” Scopando con virilità il mio culo con Spartaco.

” fammi capire meglio padrone, spiegami cosa intendi”. A quel punto suona il suo cell e si alza di s**tto e va a rispondere. È la moglie!! Mi ordina di fare silenzio. Rispetto la sua privacy. La liquida frettolosamente dicendole che l’avrebbe richiamata lui tra dieci minuti. Mi chiama in sala e io lo raggiungo a gattoni. Vedo che si sta rivestendo e mentre lo fa mi dice ” domani sera , verso le sette , suonerò al tuo campanello, tu mi aprirai il portone, aprirai la porta di casa lasciandola appena socchiusa, dopodiché velocemente te ne andrai in camera , ti metterai a pecora sul bordo del letto col culo rivolto verso la porta , non dovrai per nessun motivo guardare indietro, qualunque cosa tu senta o succeda guai a te se giri la testa.

GUAI!!! Capito? Ora devo scappare. A domani troia. Mi accarezza la testa e esce di casa, lasciandomi sul pavimento nudo e confuso. Elimino ogni possibile traccia da casa visto che di lì a poco sarebbe tornato il mio compagno. Mi faccio una doccia e mi metto a guardare la TV. Inutile dire che non pensavo ad altro che a quello che era successo e a quello che sarebbe potuto succedere la sera dopo. La prima cosa mi faceva ancora eccitare solo al pensiero, la seconda mi intrigava e turbava , quasi ero spaventato, ma quella paura che non mette ansia ma adrenalina.

Il giorno dopo arriva di fretta , così pure la sera. Mi preparo, mi faccio una doccia, mi faccio un bel clistere, e aspetto l’orario stabilito. Alle 19 e 5 minuti il campanello suona. Rispondo al citofono per assicurarmi che fosse lui. Apro la porta di casa, corro in camera e lasciando accese solo le due lampade sui comodini del letto , mi metto in posizione con la faccia affondata in un cuscino e il culo in aria con le gambe un po divaricate aspetto.

Sento diversi passi sul pianerottolo, e bisbigliare. La porta si apre e poi si chiude. Sento diverse voci, riconosco solo quella del mio padrone, maschia e severa. C’è da fare un pezzo di corridoio e poi trovi sulla destra la camera da letto. Entrano in camera , non so quanti fossero ” ecco questa è la mia puttana, e questo è il suo culo. Se volete potete toccare , tastate pure se è di vostro gradimento, se vi piace la sua figa e poi andiamo di là a contrattare.

“. Una serie di mani iniziano ad accarezzarmi il culo, aprono le chiappe , delle dita mi toccano il buco del culo. Sento commenti positivi, distinguo sicuramente due voci, una con accento napoletano e una con accento non italiano. ” allora tutto ok?”. Sento dei si , forse tre. La situazione mi eccita da matti. ” bene, allora aspettatemi di là nel salone che spiego una cosa alla puttana e poi arrivo. ” il mio padrone li fa uscire dalla camera e chiude la porta.

A quel punto mi giro e fissandolo negli occhi avverte che sono un po spaventato ” quanti erano?”gli chiedo. ” stai tranquilla puttanella, ti fidi del tuo padrone?” Rispondo di sì. ” ti spiego come funziona la cosa. Di là ci sono tre miei operai, uno alla volta te li manderò qua in camera, già nudi , tu dovrai fare ad ognuno un pompino e leccargli le palle e il culo se vorranno, questi sono i preservativi “e appoggia la s**tola sul comodino,” ti farai scopare da tutti e tre e ti farai sborrare dove vorranno loro.

In culo col preservativo, in bocca ma senza ingoiare. Non devi fare altro perché ho pattuito la tariffa solo per queste prestazioni. 20 minuti per ciascuno!!! Mi raccomando, ok??” ” tre? E come sono, quanti anni hanno, e se mi fanno schifo??” ” una puttana seria pensa solo ai soldi , quindi niente storie!!! Se ti può tranquillizzare sappi che sono tutti molto , ma molto dotati. Se farai la brava ci sarà una sorpresa alla fine.

Tutto chiaro? Qualche domanda?” ” solo una richiesta, una cosa che mi può aiutare ad eccitarmi” ” dimmi troia”. ” voglio che me li mandi qua nudi, ma con la sigaretta in bocca. E la devono accendere mentre li spompino ” ” che gran troia sei !!! ” e esce dalla camera chiudendo la porta. Mi stendo sul letto a pancia in giù. Dopo qualche minuto qualcuno bussa alla porta e dico “avanti”. Il primo dei tre è uno che avevo già visto sotto casa più volte.

E non era niente male. Un ometto sulla quarantina, baffuto, moooooolto peloso, bella panza. E complimenti alla mamma, che cazzo da urlo!!! Ce l’aveva già quasi duro, pelo nerissimo, pelle scura , napoletano verace. Mi siedo sul bordo del letto e lui è in piedi davanti a me. Sento un odore di cazzo fortissimo!!! ” hai da accendere?”mi chiede. Ero stato rapito dal cazzo che mi sono dimenticato della sigaretta!! Gli passo l’accendino e osservo come accende la siga, mi piace come lo fa , si vede che è maschio.

Torno ad annusare il suo cazzo, un odore fortissimo!!!” Ti piace la uallara che fete? ” ” siiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!! ” ” sbocchinami zoccola!!!” E prendo in bocca quel cazzone odoroso succhiandogli via con avidità tutto il fetore, da palle e cazzo!!! Poi penso ai 20 minuti e gli dico” vuoi scoparmi?” ” io non ti scopo, ti rompo il culo!!!” Allora mentre mette il preservativo mi giro e mi appoggio al letto a 90 gradi.

Mi sputo su due dita e mi bagno il buco. Lui mi prende per i fianchi e mi appoggia la cappella sul buco. Lo puntella piano piano e appena sente che l’inclinazione è quella giusta fa scivolare dentro il suo arnese di tutto rispetto e inizia a scoparmi. È bravo, molto bravo, si muove bene, e a parte qualche frase in napoletano che non riesco a decifrare ma mi eccita ascoltare, mantiene la parola e mi rompe il culo!!!! Godo e gemo e lui mi sborra in culo.

Guardo la sveglia, 18 minuti, perfettamente in orario!!! Lui esce dalla camera ancora col preservativo su, e chiude la porta. Sorrido contento, la prima è andata ed è stata pure piacevole. Passano due minuti e bussa il secondo. Un po più anziano, chiedo l’età, ha 63 anni. Portati bene, pelo poco ma bianchissimo!!! Un po sul petto e sul cazzo. Stempiato , anche lui baffi , bianchi, così come i capelli. Il cazzo era ancora moscio ma di discreta misura, le palle erano il punto forte!! Mollicce e a penzoloni ma lunghe!! E ricoperte di peli bianchi, alcuni lunghissimi.

Lo faccio sedere su un puff in pelle fatto a cubo. Un Po sull’orlo a gambe larghe in modo che palle e cazzo fossero a penzoloni sfidando la forza di gravità. ” vuoi che fumi???” ” se ti va sennò fa lo stesso” gli dico, più interessato a posizionarmi sotto il suo pacco per ciucciarlo comodamente. Prendo due cuscini, li metto uno sopra l’altro sotto le sue palle e mi stendo per terra con la testa appoggiata sui cuscini!!!! Misura perfetta!!! Le sue palle poggiano sulla mia faccia e il cazzo è vicinissimo alla mia bocca.

La vista da sotto è spettacolare!!! Inizio col succhiargli i coglioni!!! Mmmmmmmm potevo sentire indistintamente i due testicoli, me mi metto tutti in bocca e li tiro verso il basso. ” si bravissima troietta, ti piacciono le palle eh? ” le sbavo per bene e poi le rilascio all’improvviso e spostandole di lato cerco il cazzo aspettandomi , visto quanto godeva il vecchio, di trovarlo ritto e duro. Invece era ancora a penzoloni moscio.

Poco importa, io amo succhiare il cazzo moscio. Lo prendo in bocca e come un vitello che beve il latte dalla mammella, lo succhio tirandolo verso il basso e rilasciandolo per poi risucchiarlo in bocca. Lui gode ma il suo uccello non da cenno di vita. ” ti piace ?” Chiedo preoccupato. ” mi piace molto , sei una gran succhicazzi, ma devo essere onesto, non mi tira da anni. Però godo a farmelo succhiare, a volte sborro anche.

Per favore non dirlo agli altri, sono molto eccitato da come mi spompini, mi piace molto anche come ci siamo posizionati, se mi accendo la sigaretta ti va di continuare?” ” caro mio, potrei stare così a succhirtelo anche per ore!!!! Perciò rilassati, fumati la cicca e fammi fare il mio lavoro”. Lo guardo dal basso mentre accende la rossa, e riprendo il mio compito intenzionato a portarlo a termine. Mentre ciuccio penso, avrà un punto debole che lo fa impazzire!!! Poi la folgorazione!!! Ma certo, c’è una cosa che fa impazzire tutti gli etero!!! ” ascolta amico, ti fidi di me??? ” ” se riesci a farmi sborrare ok” ” mettiti sul letto a pecora e divarica le gambe.

Abbiamo ancora 7 minuti, ti prometto che ti faccio sborrare in tempo!!!” Un po titubante accetta e si mette in posizione. Cambio di scena ma pur sempre una gioia per i miei occhi. Gli apro le chiappe e inizio a leccargli il buco del culo!!! Ecco quello che ci voleva!!!! Una gran leccata di culo come so fare io!!! Lui va fuori di testa , e forse era anche la prima volta che qualcuno o qualcuna gli mangiava il buco.

Guardo la sveglia, mancano tre minuti!!! Allora mentre continuo a leccargli il culo, con una mano da dietro gli afferro il cazzo e con mia immensa sorpresa lo sento barzotto!!! Lo mungo come si munge una mucca, e proprio come fanno le mucche spruzza fuori un getto di latte bianco!!! Impresa compiuta!!! E giusto in tempo!!! Mi ha sporcato le lenzuola, ma vuoi mettere la soddisfazione? Si alza in piedi e gli leggo la gioia negli occhi.

Ha il cazzo ancora gocciolante di sperma, apro un preservativo, glielo infilo alla buona e gli dico ” vai con Dio!!!”. Lui allora fa una cosa che non mi aspettavo, mi prende la faccia e mi bacia in bocca!!! Un bacio appassionato!! Molto piacevole. Mi sussurra” grazie” e torna dai suoi colleghi chiudendo la porta. Sono contento, davvero!!! E di buon umore. Per me la serata poteva finire così. Ma ne avevo ancora uno.

E il buon umore mi aveva reso anche curioso, il gioco mi piaceva. Tanto da decidere di fare qualcosa di nuovo. Apro un cassetto e prendo una bandana e mi copro gli occhi. Mi metto in ginocchio e aspetto. Questa volta non bussa alla porta nessuno, ma sento solo aprire e chiudere la porta. ” non speravo di meglio !!”sento dire con voce grossa e chiaramente straniera. Cazzo, lo straniero!!!! Me n’ero dimenticato. Proprio con lui mi dovevo bendare gli occhi? Riesco a scorgere i piedi.

Almeno so che è un bianco. Ma che razza di piedi ha?? Chi cazzo è, bigfoot? Saranno stati un 46 almeno. Sento che si accende la sigaretta e si mette davanti a me. ” tocca me , prima piedi e gambe”. Che voce maschia, sembra giovane, sui trent’anni. Gli chiedo di dove è, e lui risponde ” non parla tu, fai solo puttana e basta! Io parlo, ok?” Annuisco. Riconosco l’accento rumeno, ce ne sono diversi dove lavoro.

Inizio ad accarezzare le sue gambe partendo dai polpacci. Dio mio, che gambe tozze e dure!!! Che cosce muscolose. Nessun pelo, la pelle dura ma liscia. Mi prende le mani e mi fa sentire le natiche. Un culo duro come il marmo, liscio anche esso. Il tipo era alto, visto dove aveva il sedere rispetto alla mia testa. Poi le riafferra e me le mette sul suo cazzo. Entrambe!! Resto spiazzato davvero da ciò che sento.

Dapprima penso sia uno dei suoi avambracci, ma pochi secondi mi bastano per capire e riconoscere che quello era il suo cazzo!!! Lo tocco in più parti , sento le vene , poi arrivo alla cappella , ma quanto ci ho messo per arrivarci!!! La cappella era grossa, no aspetta , era enorme!!!! Preso confidenza con tutto l’insieme provo a menarlo e mi rendo conto realmente con cosa ho a che fare. Non mi resta altro che tastare le palle.

Perfettamente proporzionate a tutto il resto!!! E depilate. Inizio a leccargli la cappella, prendendo piano piano confidenza con la misura della circonferenza, ma era impossibile riuscire a superare la soglia della sua metà nella mia bocca. Finché non mi afferra per il collo e mi spinge al muro e mi scopa la bocca e non so come ma riesco a prenderlo tutto in gola!!! Per un paio di volte rischio di vomitare. ” ora voglio scopare , farti mia !!!” Meno male, stavo soffocando!!! A quel punto mi toglie la benda.

Ok, eccolo là , avevo due alternative, o gettarmi dalla finestra o farmi coraggio e affrontare la COSA!!! In entrambi i casi avrei rischiato la vita. Allora meglio morire dissanguato con un super cazzo in culo. Appena supero lo shock iniziale, posso dedicarmi ad ammirare il resto dell’uomo, dalla cinta in su. Un ragazzo con un fisico bestiale, ma ciò che mi colpiva era la faccia da bruto e da delinquente. Barba incolta, occhi neri, capelli rasati, orecchini su entrambi i lati.

Faceva davvero paura. Guardo la sveglia e sono quasi passati i venti minuti. Chiamo il mio padrone. Arriva e gli dico ” ci servono almeno altri dieci minuti” ” e come mai? ” mi chiede. ” guarda!!!!!!” E gli mostro la bestia del rumeno. Allora lui chiede al suo operaio” sono passati i venti minuti, tu vuoi comunque scopare la mia puttana??? Devi pagare un supplemento. ” quanto paga io?”. ” sono 25 euro per altri 10 minuti.

” Risponde il mio padrone. E il rumeno” ti pago 50 euro per 20 minuti ma senza goldone!” ” senza preservativo sono 100 euro e sborri dentro!!” Ehi, questi stavano contrattando sul prezzo e sul valore della mia vita!!!! ” ti rendi conto vero che un cazzo del genere probabilmente mi farà sangue e tu mi faresti anche sborrare in culo????” ” tu stai zitta, non sono affari tuoi” mi dice il mio padrone.

” avanti , tutti fuori da casa mia, non mi va più di giocare!!!!”. Allora il rumeno incazzato esclama” questo è gioco? Io pagato per sesso non per gioco!! Tu mi hai detto che avevi puttana seria , non che gioca!!!!”. Gli altri due sentendo la discussione salutano e vanno via. Il mio padrone visibilmente preoccupato dice al rumeno di aspettare un attimo che doveva parlarmi in privato. Usciamo dalla camera e ci chiudiamo in cucina ” la situazione è molto pericolosa, il ragazzo non è in se, e potrebbe degenerare in rissa!” ” se vuoi chiamo i carabinieri, nessun problema!” ” ma sei matto, e cosa raccontiamo? ” ” e allora cosa proponi di fare?????”.

Tira fuori dalla tasca un sacchettino trasparente con della polvere bianca dentro. Lo svuota tutto. Arrotola 50 euro e mi dice” sniffa un po di questa!” ” ah questa sarebbe la tua soluzione?? “. Ne prende un po con le dita e me la infila su per il culo. Il resto ce la dividiamo io e lui. Torniamo in camera, il rumeno era ancora piuttosto alterato e fumava nervosamente. ” allora cosa è che vuoi?” Chiede il mio padrone.

Lui risponde” 100 euro senza preservativo e almeno sborrare se non in culo , su sua bocca e lei ingoia tutto”. Prendo la parola ” ok ci sto” pensando meglio in bocca che in culo. ” puoi lasciarci soli” dico al mio padrone ” sicura? Non vuoi che resti? “. ” no , non serve, me la so cavare!”. Quella cosa che avevo sniffato mi stava facendo effetto, e oltre a darmi coraggio mi aveva fatto venire una voglia!!!!! Ed esce dalla camera chiudendo la porta.

Appena soli salto addosso al rumeno e gli faccio una pompa per fargli tornare il cazzo duro. Poi prendo da un cassetto del lubrificante e me lo spalmo sul buco del culo in grande quantità. Mi metto a pecora sul bordo del letto e gli dico ” tutto tuo”. Incredibilmente quella cosa che mi aveva infilato su per il culo in cucina mi aveva anestetizzato il buco perche non ho sentito nulla quando ill rumeno mi ha penetrato la prima volta.

E quando l’effetto ha iniziato a svanire ormai sentivo solo un piacere pazzesco!!!! Il tipo mi ha scopato per un bel quarto d’ora in varie posizioni, e mi ha fatto godere alla grande. E quando lo ha tirato fuori dal culo per mettermelo in bocca e sborrare mi sono pure goduto un eccellente gran quantità di proteine naturali niente male!!! Tornati tutti in sala, lil rumeno si riveste saluta e se ne va non prima di aver pagato al mio ,da li a poco ex, padrone.

Rimasti soli inizio io la discussione” dunque facendo due conti tu , anzi noi abbiamo guadagnato quanto? 200 euro? O sbaglio?” ” tu non hai guadagnato nulla, hai solo fatto il tuo dovere di puttana. I soldi sono miei. ” ” guarda forse è meglio che tu te ne vada, è tardi, ne riparliamo domani” ” ok , vado , a domani puttanella!”. Solo che appena apre la porta dal buio del pianerottolo un energumeno di due metri lo prende per il collo e gli tira un gancio nello stomaco.

Gli prende i soldi dalla tasca e con un calcio lo butta fuori casa!!! Mi ero messo precedentemente daccordo col rumeno, promettendogli tutti i soldi in cambio di una scopata ogni tanto e lui ovviamente aveva accettato!!! La morale qual’e ‘: mai lasciare solo un gay e un uomo con un cazzo di 24 cm. È inevitabile che nasca un alleanza tra i due!!!! FINE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *