Dragonball – Goku vs Chichi

Sono goku, e dopo essermi allenato duramente tutto il giorno ho infine deciso di rientrare a casa per farmi una bella doccia calda.
Anche se a dire il vero, le nuove tute in microfibra create da Bulma non mi hanno neanche fatto sudare…sono davero eccezionali.
L’unica pecca è che sono decisamente troppo attillate…specialmente nelle parti basse…mi si vede praticamente tutto il pacco.

Appena aprii la porta di casa, vidi mia moglie Chichi che stava passando l’aspirapolvere.

Era praticamente messa a 90, con quel suo meraviglioso culetto rivolto verso di me…
In quel momento senza rendermene conto mi toccai il cazzo tramite la microfibra della tuta e iniziò a venirmi duro.

Chichi appena si girò e mi vide, mi disse di aspettare ad andare in bagno, che voleva farsi una doccia prima lei.
Io le dissi che va bene e mi sedetti sul divano.
Lei mise via l’aspirapolvere e guardandomi si accorse del mio rigonfiamento in mezzo alle gambe
Si avvicinò e facendo un po la stronza, mise una mano proprio la e mi diede una palpata alle palle dicendomi in tono di sfida: “ma cosa abbiamo qui…”
Poi se ne andò in bagno.

Dopo un po sentii l’acqua della doccia partire, e girandomi mi accorsi che la porta era semichiusa e c’era uno spiraglio da dove usciva il vapore.
Mi alzai per chiuderla…quando avvicinandomi vidi Chichi che si toglieva i vestiti rimanendo tutta nuda…con le gocce di sudore e di vapore che le scendevano lungo tutto il corpo

Era proprio bella…aveva un corpo che mi eccitava tantissimo…un seno piccolino ma terribilmente morbido…un culetto che non avrei mai smesso di palpare…delle gambe che non finivano mai…
Improvvisamente vidi che invece di entrare in doccia si sedette per terra…
Aprì le gambe…e inizio a toccarsi la figa tutta bagnata…
La massaggiava un pochino e poi ci infilava due dita dentro…e intanto si tastava le tette con l’altra mano…

Si stava masturbando davanti ai miei occhi, senza saperlo…
A quella vista non resistetti.

Mi tolsi la tuta rimanendo in boxer e canottiera con il cazzo tutto duro.
Me lo tirai fuori e mentre continuavo a spiare mia moglie, mi accorsi che il vapore che usciva aveva bagnato anche il mio pene.
Non resistendo più lo presi in mano e cominciai a toccarlo…lo massaggiavo andando su e giù e ogni tanto mi palpavo le palle…
Mi stavo segando guardando Chichi di nascosto…

Continuai a masturbarmi per qualche minuto, fino a quando avevo il cazzo che pulsava da quanto era diventato duro.

Allora decisi di entrare per scoparmi mia moglie, e cosi feci.
Aprii la porta di colpo, e appena Chichi mi vide si fermò un attimo…e poi riprese a toccarsi guardandomi il cazzo tutto grosso e bagnato con uno sguardo malizioso.
Allora mi avvicinai a lei, la presi e la feci distendere sopra un mobiletto.
Le aprii le gambe…e vidi quella deliziosa fighetta tutta fradicia di sudore e vapore…sentivo il suo profumo…
Mi avvicinai e cominciai a baciarla…mordicchiarla con le labbra e infine leccarla di gusto.

La leccavo ovunque…girandoci attorno per poi entrare proprio dentro con la lingua.
Era già tutta aperta…e sentivo che pulsava di piacere quando la penetravo oralmente. Continuai così per un po, fino a che Chichi gemette come una troia…
Poi tolsi la lingua, lasciandola piena di saliva, e mi tolsi la canottiera e i boxer, pronto a fotterla alla grande.

Mi presi il cazzo e con la cappella mi strusciai sulla figa tutta bagnata di mia moglie.

Improvvisamente Chichi si alzò di shitto e mi prese il cazzo in mano.
Si inginocchio di fronte a me e cominciò a segarmelo lentamente, mente con la bocca mi succhiava e leccava le palle grondanti di sudore.
Oddio, era una goduria…
Non so per quanto avrei resistito.
Poco dopo infatti un rigolo di sperma cominciava ad uscirmi dal cazzo per scendere lungo tutto il percorso fino ad arrivare al viso di Chichi, che sembrava non voler più smettere.

Arrivato a quel punto allora la presi di forza e la feci sedere sul mobile.
Le presi un gamba e la tirai fino a farla arrivare alla mia spalla.
Aveva finalmente le gambe aperte…
Mi presi il cazzo in mano, lo avvicinai a quella splendida figa di mia moglie e lo spinsi dentro molto lentamente, guardando l’espressione di Chichi che divenne di puro piacere…
Sentivo il cazzo ingrossarsi ancora di più dentro di lei, che entrava ed usciva senza la minima difficoltà…sentivo i suoi umori che uscivano ogni volta che glielo spingevo fino in fondo…
Continuava a gemere e iniziava a non capire più niente, mentre io la guardavo soddisfatto.

Dopo un po le tirai fuori il cazzo, e la presi in braccio girandola con la schiena appoggiata al mio petto.
Le aprii le gambe e la feci abbassare un po, fino a sentire le goccioline che le uscivano dalla figa bagnarmi la cappella.
Allora con un colpo deciso la feci scivolare sopra e comincia a penetrarla senza pietà tirandola su e giù. Godeva talmente tanto che i suoi umori, le uscivano colando lungo le mie palle, fino a gocciolare per terra.

Stavo per venire, ma non avevo ancora finito di divertirmi con lei.
Allora mi fermai un attimo e la feci distendere per terra. Le ficcai il cazzo in bocca e lei da brava, me lo leccò e succhiò tutto, ripulendolo per bene…
Allora la presi per il bacino e le feci mettere la gambe quasi dietro alla sua testa.
Le diedi una leccatina veloce alla figa e mi presi il cazzo.

Mi misi sopra di lei e glielo spinsi dentro senza fatica. Entrava ed usciva talmente bene che sembrava oliato.
E mentre la fottevo, Chichi si godeva lo spettacolo vedendo il mio culo che le piaceva tanto, le palle e il mio cazzo che la penetrava velocemente.
E nel frattempo le arrivavano i suoi umori e un po del mio presperma in faccia, colando dalle mie palle…
E lei non resisteva…godeva come una matta e apriva la bocca per non lasciarsi sfuggire niente.

Dopo un po capii che Chichi non ce la faceva più, e quindi decisi di finirla in fretta.
Ma c’era ancora un posto di mia moglie che non avevo ancora sfruttato…
E visto che le cose vanno fatte bene, mentre lei era distesa per terra a riprendere fiato, con un espressione di puro godimento, mi trasformai in super sayan per finire di fotterla alla grande.

Appena trasformato Chichi mi guardò e notò subito che il mio cazzo si era ingrossato ancora di più.

E mi chiese che intenzioni avessi.
Io senza dirle niente la feci mettere a pecorina e lei che ormai non capiva più niente, si lascio fare.
Mi misi dietro di lei e le leccai un po il buchetto del culo, per poi spostarmi ogni tanto sulla figa, mente la sentivo gemere ancora.
Allora le appoggiai il cazzo sul buco tutto bagnato e lentamente cominciai a spingerglielo dentro.
Chichi si lamentava un po, ma però spingeva anche lei…e dopo poco metà cazzo era dentro.

Allora iniziai a sbatterglielo un po più veloce sentendola godere…

Ma ancora non riuscivo a spingerlo fino in fondo.
Allora mi misi sopra di lei appoggiandomi, e in questa maniera finalmente le avevo messo tutto il cazzo dentro.
E subito lei, tra gemiti vari, mi disse che non poteva prenderlo tutto, perchè era troppo grosso.
Allora glielo spinsi dentro con ancora più forza, e lei invece di dirmi di smettere ansimava di puro piacere…

Continuai così per un po, fino a quando Chichi non venne squirtando dalla figa, sebbene la mia attenzione era rivolta solo verso il suo culo.

E stavo per venire anche io…era cosi stretto, ma cosi bagnato…non potevo resistere ancora per molto…
Infatti dopo poco glielo tirai fuori e glielo feci prendere in bocca…mi segai un secondo e veniì in bocca di Chichi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *