domenica d’estate

Oggi era una domenica come tante altre di estate,
Mi sono svegliato presto per andare al mare rimorchiare,
come al solito incomincio la giornata facendo un po’ windsurf,
A un certo momento la ragazza mia bocca,
Poco poco incomincia discutere riesco a che fare la frase per fare acrobazia che faccio è necessario avere due palle e potenza, vedendo la reazione positiva continua con delle belle parole girando sempre intorno al sesso fino al momento che la vedo matura a raccoglierla, a questo punto dolcemente mi accarezzo braccio e mi soffio l’orecchio “andiamo a casa mia di divertirsi, e dopo andiamo a farci una bella mangiata di pesce”.

Mi file un bel sorriso e l’ho capito.
Ci siamo recati nella mia casa estiva cinque minuti a piedi dove gentilmente mi accarezzo sul pancino quasi all’esibizione pubblica.
appena abbiamo incominciato a salire gli scalini fuori dalla portata viste di tutti fa scivolare la mia mano dentro il costume e toccò la sua pastina e vedo che sorride ancora emettendo piccoli rumori.
Appena entrati in casa l’apporto in camera e ce prolunghiamo entrambi sul letto,
Dolcemente li piazzo molte parole e incomincio a toccarli le gambe, anche se il cazzo mio era rigido come un trave di ferro, scendendo a poco a poco fino a toccare la punta del piede.

Presi il suo piede tranne i miei due mani metto un po’ di lubrificante e incomincia a massaggiare dolcemente il piede fino ad estenderlo salendo fino alla caviglia fisica stessa cosa dall’altra parte, mi dice che si sentiva distesa adesso per eccitarla ancora di più incomincia a scinderlo con le dita fino al palmo della mano muovendo poco poco in vita sua per distenderle.
A questo punto la prendo e arso le sue chiappe per mettere le gambe aperte, i sussurro una faccia mia appiccicato su costume che si ricorderà tutte le vita di quest’istante, incomincio con la lingua poco poco a leccarla facendomi strada togliendo il costume con le mani.

l’istante migliore, La vedo ancora un po’ tesa e gli dico non ti preoccupare che sono dolce e vedrai che fra pochissimo tempo sarai sesto cielo.
Incomincia dolcemente leccarla, un sapore salato mescolato a quello di vagina,
a poco a poco incominciò a gironzolare la lingua dentro fino a trovare il punto dove vive tendersi di piacere, la vedo sempre più eccitata, a questo punto propongo 69,
Lei un po’ sorpresa, vi dico subito il mio cazzo vedrai che ha il sapore di fragola, prende un preservativo sapore fragola e indosso, mi metto sulla schiena e l’invito a montare sopra,
all’inizio un po’ impaurito e soprattutto esitante a mettere il mio immenso coso in bocca il suo esitante lo mise appena la lingua toccò il mio cazzo diventò ancora più duro, e vedo che dopo passato la prima paura era un’esperta di sesso orale, continuiamo fino al momento che vedo un po’ stanca e comincia a carezzarla sulla schiena per fargli segno di fermarsi.

adesso l’istante migliore, prima di tutto mi fido un nuovo preservativo quelli super sottili,
E mi misi in posizione semi seduto, o che sia meglio sempre la con una nuova ragazza parla andare sopra così si sente rassicurato al momento della penetrazione.
La sento dolcemente a poco a poco scindere il mio pene a quest’istante aprendo dai fianchi e l’accompagno nel gesto di su e giù appena la vedo i primi segni di godimenti con le mani mi faccio capire che sta facendo giusto, dopo una serie lunga e vedo un po’ stanca ci ribaltiamo il rialzo la gamba e m’infilo, in piazza due piccole parole sembra bellissima ballerina con la gamma tesa, a questo punto la sento venire a poco a poco anch’io mi sto trattenendo da parecchio, e come ultimo istante l’arrivato in missionaria accarezzando i capezzoli ma sento venire e al momento di massima eccitazione perché mi lascio andare e urla di gioia.

L’istante dopo ci mettiamo da un lato del letto io continuo ad accarezzarla questa volta sul collo e mi dico dolcemente nell’orecchio, “facciamo di bis”, l’arredo super contenta all’idea e vado velocemente a darmi una pulitina al cazzo in bagno,
torno sul letto mi butto prendo un preservativo sotto il cuscino gli dico nello metti tu,
È la vedo dolcemente scottarlo con la bocca sui cazzo mio questo punto la faccio mettere sulla pancia e incominciò gentilmente toccarli buchino del culo incomincia ad avere paura, dicendomi “ma fa male” rispondono ” lasciati andare, vedrai che è bellissimo, e se non vuoi proprio consigliamo come prima “, affievolì i vicini di visto che era la prima volta per lei di prendere le cose più delicate, prima di tutto mi infilo un paio di guanti di lattice e ci metto sopra del lubrificante, mi metto una nocciolina di lubrificante ultimo buchino suo, e dolcemente con il dito incomincio ad entrare dentro prima una falange dopo una seconda a quest’istante si lascia andare e infino due dita guantate dentro la vedo un po’ tesa e faccio sorriso non ti preoccupare che non ti farà male adesso un po’ fastidioso deve tre dopo sarei al settimo cielo.

Capisco che è vergine da culo, e ritiene un dito e provo ad infilare dolcemente appena vedo che riesco infilare 5 o 6 cm capisco che c’era fatta, mi strappo con la bocca il guanto così da poter accarezzare senza timori non la vedo tanto rilasciata quindi mi sbrigo a fare le mie cose e appena vengono esco, a questo punto aprendo nelle mie braccia facendoli un bel bacio, e dico è stata grande geniale, per due minuti si ricompone sul letto e dopo decise di andare in bagno da farsi una doccia, io ho cominciato a parlarmi per andare alla cena promesso,
un uomo galante tiene sempre promesse.

sperando di avere una seconda volta con questa ragazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *