ASIA e La MaRaToNa di Cazzi UNiVeRsITaRi

Faccio la troia, mi piace sentirmi presa e usata da cazzi sconosciuti, che si sfogano dentro di me riempiendo quei vuoti di solitudine anche solo per mezz’ora…
Quel giorno come sempre portai il mio cane nel giardinetto vicino casa sporco quasi abbandonato un campetto da basket un’area cani e giovani extracomunitari che dormono li in tenda tutto questo sotto la tangenziale….
quella sera verso le 19 decisi di andarci sola senza il mio cagnolino fumarmi una sigaretta,fantasticare su viandanti sconosciuti che mi posseggono.

La luce dei lampioni un freddo pungente la terra bagnata le foglie e io apparentemente sola, le gambe coperte dalle autoreggenti nere e una gonna cortissima mi inguainano le gambe e il perizoma fa capolino, un bel decoltè incornicia il tutto, sono la cavalla pronta per la monta.
Un “ciao “e Un ” Come Va”, sono le sole parole che riesco a dire, vengo apostrofata da una persona , che scesa da un suv e inoltratasi nel parchetto, mi chiama, ” ciao e e tu che ci fai qui tutta sola….

” e cosi dicendo mi afferra per un braccio e m’invita a seguirlo.
incredula seguo il maschio che bello e piazzato mi accompagna verso un muretto, trovo altri 2 maschi dal fisico non male giovani intenti a passarsi una canna, che vedendomi mi coprono di complimenti volgari e decisamente pornografici…tieni fuma con noi.
Mi si fanno intorno e dopo avermi palpeggiata per bene, decidono che gli vado bene per scaricarsi i coglioni, sono decisamente arrapanti , ben vestiti profumati, ma irruenti decisi a farsi una sana scopata senza lasciare nulla di vuoto..
Ci dirigiamo infondo davanti a delle scalette che portano su in tangenziale, un luogo appartato dove ci sono alcune cose abbandonate un vecchio materasso, e mi ci fanno inginocchiare in mezzo,
Senza preamboli mi si fanno intorno con i cazzi fuori dai pantaloni insieme li strusciano sul mio viso,me li sbattono sopra, e strusciando sulle labbra li infilano in bocca solo a farli gustare, si induriscono e comincio a ciucciare e menare a piene mani, faccio a turno un po a testa.

I cazzi sono belli e puliti, profumati di maschio eccitato, sgocciolano un poco li insalivo per benino mi arrivano in gola, le mani mi scivolano dappertutto, inginocchiata non posso che succhiare, mi spogliano del perizoma il mio culetto resta nudo, voglioso pulsa di voluttà aprendosi alle dita che mi frugano fino in fondo.
Il primo decide di incularmi, si mette in ginocchi dietro di me, e allargandomi il culo con la mano comincia a spingere, la cappella entra e allarga il buchetto , e un cazzo decisamente largo, la cappella entra piano nel buco e lo apre, entra e esce per farsi spazio decisamente , mugolo di piacere , la sculacciata e normale e secca in risposta ai miei muggiti di piacere.

Non posso fare molto ho la testa bloccata sul cazzo del secondo, mi sta chiavando in gola, sono senza fiato, il terzo decide che il mio cazzo e di suo gradimento e me lo mena vigorosamente.
Vengo spinta giù a 4 zampe, e il cazzo che avevo dietro entra violentemente tutto dentro di me, le chiappe schiacciate con forza dal colpo di reni, lasciano un rumore inconfondibile.
Me lo sento tutto spanato il mio culetto, grido un pò,e vengo derisa dai maschi “senti la Troietta che grida hahahaah! ” e riprendono a chiavarmi senza posa
Essendo io alla pecorina per farsi ciucciare meglio si inginocchiano davanti a me e si fanno sbocchinare entrambi a turno … strusciano sul mio viso i cazzi pieni di saliva….

Intanto il ritmo del cazzo nel culo e diventato frenetico, sento lo scorrere dell’asta fino alla pancia, i coglioni sbattono su di me, e il cazzo durissimo mi sfonda mi allarga mi fa male.. con le mani cerco di rallentare il maschio che mi sbatte, ma mi afferra per le braccia e continua più forsennato di prima, intanto il cazzo mi rientra in gola e preme sempre di più l’andirivieni e frenetico stanno per sborrare, sento fremere tutto e la sborra esplode, dentro, davanti e dietro…
Sono piena di sborra, cola dalle mie labbra e sul mio viso, l’ultimo schizzo e per la mia faccia, che scivola e cola sul materasso, scivola fuori dal mio culo il cazzo, e mi lascia un languorino, ma il terzo maschio e eccitatissimo,
Vedendomi riempita per benino, decide di incularmi a più non posso, e complice il buchetto largo mi inforca in un colpo..Cominciando a pomparmi..
Dopo avermi sborrato in culo mentre sono inforcata dal suo amico il primo, decide di farsi ripulire per benino e sfilato il guanto ,mi ficca il cazzo in bocca, ” lecca troia” puliscimi per benino, mi intima dopo aver passato la salvietta umida…”lecca e ciuccia” mi intima, mentre mi vede inculata senza pietà.

“Cosi cosi cosi” grida, e mi sfonda il cazzo in gola e di nuovo in tiro e mi chiava, entrandomi in gola..
cerco di bloccarlo, spingendolo via ma il suo amico mi blocca le braccia dietro la schiena.
Oramai sono impotente, davanti e dietro ho cazzi che mi sfondano sto ferma, lascio fare sono il loro giocattolino, e mi usano pompandomi senza ritegno , li sento godere di me, dentro di me,sfondandomi bocca gola culo ….

e alla fine esplodono in lunghi schizzi di sborra calda dappertutto.
Finito si sono svuotati per benino, tre bei maschi, mi hanno fatto tutto e di più…l’ultima sborrata mi ha impiastricciato il culetto buco e chiappe,
Resto inebetita un attimo con la sborra che cola, mi scuoto, e mi ripulisco sistemo le mie cose.
Li saluto vedendoli allontanarsi,inghiottiti dal buio…inghiottita dal buio.
Sento l’adrenalina affievolirsi dopotutto era quello che volevo!?
Lustro le mie labbra del mio gloss Dior che non mi lascia mai,non sono affatto stanca persino il freddo sembra essersi affievolito fumo un’altra sigaretta l’ultima mi riprometto per poi tornare a casa.

Si avvicinano due ragazzi l’accento del sud sicuramente universitari fuorisede mi chiedono una sigaretta la offro sorridendo. Come ti chiami…. Asia…..grazie della sigaretta Asia rimani ce la fumiamo insieme poi te ne vai.
Acconsento anche se incomincio ad avere sonno non penso all’eventualita che succeda qualcos’altro anche con loro e mi va bene cosi.
Cosa fai cosa non fai sei trans sei bella sembri una femmina vera….
Seduti vicino a me, e ridiamo del nostro stato buttati in un parchetto di merda di sabato sera.. sono due bei maschi giovani, si vede che sono arrapati, mi scoscio cosi che possano guardare, il più intraprendente mi appoggia una mano sulle cosce, sorrido e ricambio, la mia mano va subito alla patta che si gonfia in un momento.

Le mani scivolano dappertutto, anche l’amico comincia a frugarmi, mi chino e comincio a slacciare i pantaloni del maschietto che aiutandomi fa scivolare fuori un bel cazzo già in tiro, anche l’amico fa altrettanto, mi ritrovo a 90 gradi a ciucciarli entrambi, sono due bei cazzi, che anno il sapore del pulito.
mmmhh lecco avidamente giocattoli tanto duri, mi sporgo e ingoio a turno le loro cappelle,, li sento che godere.
ll giovincello più intraprendente mi si sfila dalla bocca e scoprendo il mio culetto scostando il perizoma , mi lecca un po’ il buchetto, mi scappa un gemito, sembra una parola d’ordine, tutti e due cominciano a toccarmi a sculacciarmi, mi frugano il cazzo, me lo tirano, gemo grido, ma le mie grida vengono tappate dai cazzi che cominciano a entrare e uscire dalla mia bocca, vengo trascinata sul prato laterale, poco distante dalla luce, vengo schiacciata, sulle ginocchia, cominciano a incularmi, il primo con calma, mi entra dentro e dopo essersi assestato nel mio culetto, comincia a sbattermi lo sento bene nonostante sia impegnata a succhiare cazzo dell’altro.

Vengo montata, per alcuni istanti, poi i colpi sono veloci frenetici, gli ultimi colpi in fondo, lasciano partire la sborra bollente che mi riempie la pancia,, si sfila lo sento che si struscia appena sul buchetto, si sposta subito sostituito da l’altro ragazzo, che non ha pazienza, con un colpo mi e dentro, grido, e la cosa lo eccita ancor di più, comincia a vibrare dei colpi violenti, incessanti , lo sento sbattere in fondo,le sue palle sbattono sulle mie, i colpi violenti mi squassano, mi sfondano, lo sento vibrare eccitatissimo, il cazzo duro si tende ancora di più lo sfila dal culo e mi sborra sul buchetto appena aperto la sborra cola dappertutto.

Sono a****li arrapati ed istancabili..
Mi rimetto a 4 gambe per alzarmi, ma due mani mi afferrano i fianchi e sento un cazzo scivolarmi dentro sbattendomi ferocemente sento le chiappe schiaffeggiate, non ce la faccio più grido, questo mi prende il cazzo e me lo sega velocemente, un attimo e sborro lunghi schizzi, al mio sussulto anche questo mi riempie la pancia, si sfila , crollo a terra stremata.
Ho il culo in fiamme, la sborra dappertutto, respiro piano, un disastro il vestitino e stracciato macchiato, le mutandine scomparse, calze distrutte, chiudo un pò le gambe, qualcuno mi guarda e mi tasta le chiappe, poi mi allarga le gambe, e mi entra dentro, sento il cazzo che sciacqua, entra e esce senza fretta, mi gode tenendosi con le braccia sollevato dal mio corpo, i colpi ora sono violenti si sfila dal mio culo e mi si piazza davanti sborrandomi in faccia, non contento spinge dentro la bocca il cazzo fradicio.

Sono esausta, non riesco a succhiare ma lui tenendomi per la nuca mi entra in gola.. due colpetti ancora.. e poi felice si sfila…gli astanti soddisfatti se ne vanno, resto sola, il branco e passato mi ha travolto distrutto, sono un disastro mi ricompongo un po’, il culo e letteralmente in fiamme,sborra dappertutto…che male.. bè non posso lamentarmi me la sono cercata…però che mucchio di cazzi…. , attraverso il marciapiede, e vado veso casa, tolgo il vestitino e le scarpe entro in acqua nuda e mi rilasso con in un mare che, cupo, capisce e lenisce.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *