Un felice incontro (parte 2^)

scritto in collaborazione con deamonangel
=====================================

“E’ ora di pappa, che ne diresti di fare un salto in paese a mangiare qualcosa ?” ti faccio con un sorriso
“va bene ” mi rispondi guardandomi ancora sorpresa dall’ottima scopata.
“Eri mai stata con uno come me ?” le faccio guardandola di sottecchi mentre accendo il camion.
“Eh no…devo dire che non ci avrei mai pensato di farmi scopare da un camionista ahaah” ride facendo saltellare le sue tettone gonfie
“Mmmm, neanche a me era mai capitato di avere una fortuna del genere ” le dico ridendo allegramente
“Hai fame?
“Si si un po ne ho” risponde guardando la strada
“Beh un po’ di fame di qualcos’altro te la sei tolta o no ? ahahah”
“Ahahaha, cazzo, mi hai aperta in 2 !”
Mentre parlo con lei accendo la radio che uso di solito per parlare con gli altri camionisti.

Angela ride di gusto godendosi l’orgasmo ancora in circolo mentre ascolta al cb gli altri camionisti parlare tra loro
“Mi piacciono le troiette come te , lo sai ?” le dico e la bacio sul collo mentre continuo a guidare e ad armeggiare con la radio
“Ma come mai tutta sta confidenza?” mi fa sorridendo
“Ehhh dai non posso ? Scusami !!” le dico con un’espressione fintamente imbronciata
“Ma dai te la prendi ?” mi chiede con una faccina da santarellina
“Ma no cazzo ! scherzavo !” e le metto una mano sulla coscia palpandole per bene la carne soda mentre lei mi lascia fare.

“Sono venute bene le foto ?” Mi chiede con un sorriso da diavoletto.
“Mi sembra di si ! Appena posso le stampo e cambio sto calendario , metto te al posto loro , ti va ?”
“Wow che onore…così non serve che comperi le foto del mio servizio ahahahah” mi fa lei.
In quel momento una voce nota compare sul cb e io mi metto in comunicazione ” Hey Guido ciao ! come stai ? Sono Ale !”
Guido mi risponde “ciao Ale , dove sei ?”
“Hey sono in Friuli a Spilimbergo”
“Ma dai io sono a Pordenone, ti va se ci diamo un gancio per pranzo?”.

Mentre Guido sta parlando mi viene una strana idea e mi volto con un sorriso laido verso Angela che non fa caso al nostro discorso, intenta ad osservare la strada persa nei suoi pensieri.
“Che ne dici se ci vediamo con il mio amico , eh ?” le faccio.
“Si va bene ma poi mi porti a trovare un meccanico ok?” mi risponde lei sorridendo ingenuamente.
“Certo, certo prima di sera lo troviamo ahaha , ma prima magari ci divertiamo un po”.

“Scusa ?” mi guarda non comprendendo bene quello che ho detto
“Ok Guido, troviamoci alla taverna dell’oste fra mezz’ora, ho una sorpresa per te ” gli dico ridendo e fissando Angela. Spengo il cb.
“Non ti preoccupare ! vedrai che ti ricorderai questa giornata e non sarà un brutto ricordo” dico ad Angela.
Angela annuisce e guarda sul cellulare le foto appena fatte
“Ti piace questa ? ” le faccio ” cazzo guarda che tette ! ma quando mi ricapita una figa come te ?”
Angela arrossisce “Si beh è venuta bene grazie del complimento”.

“Mmmm, che figa bagnata che hai , ma lo sai che seghe mi farò guardando questa foto ? Mi sta tornando duro, lo sai ?”
“Guarda questa te l’ho fatta mentre ti scopavo da dietro”
“Ma daiiiiiii chissà quante belle ragazze ti fai ahah” mi dice.
“Guarda come ti entra , hai una figa pazzesca. Belle sono belle, ma troie come te mi capitano difficilmente ahahah”.
Angela si sofferma sulla foto in primo piano del cazzo che le sfonda la passera.

“Guarda la cappella in questa foto, è grossa ma conosco qualcuno che mi batte. Devo proprio presentarti Guido, ha un arnese piu’ grosso del mio ahaha, voglio vederti sfondare da lui. E guarda qui quanto è piena , era una settimana che non venivo, lo vedi quanto è gonfia di sborra ? La tua figa era veramente stretta mentre ti sborravo dentro lo sai ? Mi hai sentito mentre mi svuotavo ?”
Angela guarda la foto della cappella fradicia che le dilata le labbra della fica ed emette un sospiro.

Arriviamo all’osteria e Guido ci attende sorridente sotto il suo mezzo. Si avvicina al camion e si stupisce di vedermi insieme ad una donna. Lo saluto, abbasso il finestrino e gli faccio ridendo “hey vecchio coglione , come stai ?”
Angela si sporge dal finestrino e si presenta porgendogli la mano “Ciao piacere Angela”
“Piacere Guido ! Cazzo Ale , ma dove l’hai trovata questa pollastrella ?” le fa mentre l’ha già praticamente spogliata con lo sguardo.

Angela arrossisce mentre Guido le trattiene la mano con fare impertinente.
“Mah veramente ha avuto un guaio con la sua macchina e le ho promesso che la avrei portata da un meccanico. Ma per il momento ho effettuato un’altra riparazione…” dico ridendo
“Si quella allo stantuffo, vero ? Ahaha “ dice Guido
Angela diventa rossa rossa non sapendo cosa dire e guarda in basso
“Non arrossire, sarà mica il primo stantuffo che vedi ! Ahahah” le dice guardandola dritta nella scollatura
“Beh…ecco…meno male che doveva rimanere tra noi Ale !!” dice la ragazza un po’ contrariata.

“Ma dai Angela, era solo una battuta , ahaha, e poi Guido è un amico stai tranquilla che di lui ti puoi fidare” le faccio io “Avete fame ?”
“Sai Guido qui il tuo amico con la scusa di avere una mia foto per il calendario me ne ha fatte un centinaio ahaha. Non gliele fai vedere Ale ?” dice guardandoti sorridendo. Ha deciso di fare buon viso a cattiva sorte.
“Ahaha la santarellina !” fa Guido ” e tu Ale, ma che razza di maniaco sei ahahah ?”
“Vabbè ho fatto qualche foto, ma sai il calendario che ho qui sul camion ormai è vecchio.

Posso fargliele vedere Angela?” chiedo ad Angela
“Ma si dai ormai…” mi fa lei mentre ci avviamo all’entrata del ristorante
Io passo il cellulare a Guido che mentre scorre le foto, commenta pesantemente senza riguardo alcuno.
“Cazzo ci avete dato dentro !”
“Ma dai Guido commenti ad alta voce pure??” dice Angela mentre aspettiamo un cameriere per il tavolo
“Beh siete uno spettacolo ! Ale me ne devi passare qualcuna ” fa Guido ridendo apertamente e guardando le tette di Angela con cupidigia.

Guido allunga il piede e tocca Angela da sotto il tavolo. E’ vestito bene, molto meglio di me ed è distinto nell’aspetto, ma quando apre bocca la sua volgarità estrema fa a pugni con il suo aspetto.
Angela lo fissa mentre i suoi occhi sono stabilmente tra le sue tette. Io non posso non accorgermi che lei è attratta da lui; le poso una mano sulla coscia , mentre lui la tocca insistentemente con il piede
le strizzo la coscia e mi accorgo che lei stai rispondendo al piedino di Guido.

Angela si leva le scarpe e appoggia i piedi sul suo pacco fissandolo in volto e leccandosi le labbra.
“Ma lo sai che hai trovato veramente una bella troietta Ale ? ” mi fa Guido rispondendo al suo segnale e palesemente eccitato.
Anche io mi eccito pregustando quanto la potro’ far sentire troia tra poco.
Stiamo terminando di mangiare e Angela si mette piu’ sotto con la sedia. Guido si copre con la tovaglia il pacco mentre i suoi piedini lo toccano e lo stimolano.

Guido si infila le mani in tasca e si accarezza la cappella. Anche a me è diventato duro ormai. Porto la mano tra le gambe della ragazza e mi accorgo che la sua figa è tutta un bollore.
“Lo sapete che qui sopra affittano anche delle stanze ?” esclamo con entusiasmo.
Angela guarda ancora Guido leccandosi le labbra e strizzandogli l’occhio; lui si abbassa la cerniera e slaccia i pantaloni tirando fuori un cazzo enorme che le mette subito tra i piedini.

“Mmmmm dai troietta, continua così ” fa Guido “Lo sai che hai veramente dei piedini da fata ahaha”.
Angela muove i piedi attorno al suo cazzo grosso e lungo, e comincia a fargli una sega coi piedi mentre la mia mano comincia a sfregarle la passera attraverso gli shorts tra le cosce bollenti : mi sto godendo la scena , il mio cazzo spinge forte dentro i pantaloni e continuo a toccarla; sento la cappella che sta per scoppiare.

“Hey Angela, che ne dici dell’arnese di Guido ? Ben altra cosa rispetto al mio , no?” le faccio al colmo dell’eccitazione.
“Mmmmmmm è enorme” Angela continua a segarlo coi piedi e sente la sua cappella bagnata scivolare sulle dita. Io mi sbottono i pantaloni e comincio a segarmi sotto al tavolo.
“mmmm Angela” le fa Guido ” continua così tra un po’ ti inondo quei bei piedini di sborra”
“Non ne saresti capace” gli fa Angela con aria di sfida mentre lo mena sempre di piu’ strizzandolo
A quel punto la ragazza allunga una mano verso di me me lo libera per bene dai pantaloni e inizia a segarmelo da sotto la tovaglia.

“Dici ahaha ?” fa lui con un sorriso da vero maiale.
“Mmmmm cosa scommettiamo?” dice la ragazza a Guido con aria maliziosa mordendosi il labbro inferiore
“Angela , quanto sei troia !” le faccio io ” perchè non ti ho incontrato prima ?”
Il mio cazzo pulsa nella sua mano.
“Ahah perchè non ho mai avuto problemi con la macchina !” fa lei
“Dai troietta , scommettiamo ?” le fa Guido.

Angela ride ed aumento il ritmo guardando Guido che intanto strabuzza gli occhi per il piacere.
“Mmm cosa scommettiamo ?” chiede la ragazza sentendolo pulsare tra i piedi ormai inumiditi dal suo cazzone enorme.
“Decidi tu la posta in gioco ohhhh” le fa lui che sta godendo come un maiale; intanto la mano di Angela mi sega con perizia.
“Occhio che se viene ti riempirà i piedi di sborra ” le dico ” hai visto che razza di cazzo ha ?”
“Mmm non ho visto ma sento!!” Angela mi strizza il cazzo in mano
“Dai Ale, cosa vuoi che scommetta se ha il coraggio di corprirmi i piedi di sborra?”
“Cosa gli vuoi fare se perde la scommessa ? Mmm” le dico
“Ok lasciami pensare : scommetto che non avrai il coraggio di farti scopare da tutti e due insieme” le faccio io con un sorriso malizioso e guardando Guido che ormai sta per schizzare
“Per insieme cosa intendi ?” chiede Angela
“Uno nel culo e uno nella figa ,hmmm.

Hai mai provato ? ” fa Guido
“Oh cazzo !” Angela prova a smettere di menare il cazzo di Guido ma è troppo tardi. Lui strabuzza gli occhi e i suoi 24 cm di cazzo cominciano a eruttare una colata di sborra mai vista sui tuoi graziosi piedini.
Gli schizzi arrivano fino alle ginocchia e le imbrattano completamente i piedi.
“Si cazzo , Angela me lo hai svuotato. Dai Ale passami il cellulare , che aggiungiamo una foto alla tua collezione” Guido prende in mano il cellulare e fotografa i piedi della ragazza ricoperti della sua sborra.

Angela comincia a giocare con le dita dei piedi sentendo la sborra colarci attorno
“Non la assaggi ?” faccio io.
“E come ?” fa Angela dico cercando di rimettere i piedi nelle sue scarpe a tacco alto
“Lascia un attimo il mio cazzo e assaggia la sua sborra direttamente alla fonte ahaha ” le faccio con un espressione da vero porcello.
Angela si china e scende sotto al tavolo trovandosi di fronte la mazza semi moscia di Guido; lo bacia e lo lecca sulla cappella che ancora sta colando.

Io intanto ho infilato un dito nella figa fradicia dopo che gli short sono scivolati giu’. Spingo le dita fino in fondo per godermi la sua figa umida.
Angela si gode il mio dito che le scopa la fica sotto al tavolo mentre ha in bocca quella mazza enorme.
“Mmmmm ” fa Guido “Cazzo , se lo sapevo mi facevo spompinare subito. Succhi da dio, Angela !”
Angela mugola mentre comincia a spompinargli il cazzone e mi infradicia le dita che la lavorano in mezzo alle gambe.

Sembra quasi che lei si sia dimenticata di me “Angela ? E io non ci sono piu’ ?” le faccio alzando un po’ la tovaglia e guardandola spompinare.
Angela indietreggia col culo verso di me ma è troppo presa a succhiare Guido. Indietreggiando porta la passera a pochi centimetri dalla mia sedia. Intanto il cazzo di Guido comincia a risvegliarsi.
Io prendo bene in mano il mio e sfrego la cappella sulla sua passera che comincia ad indurirsi mentre lei spinge il culo contro la mia grossa cappella dura.

Angela comincia a mugolare da sotto al tavolo e io le afferro con le due mani i fianchi tirandola con forza verso di me.
“Mmm come succhi, mi stai succhiando anche l’anima ” dice Guido
Comincio a stantuffarle la figa mentre lei a carponi geme con la bocca piena del cazzo di Guido.
Io e lui ci guardiamo da sopra il tavolo e mentre passa il cameriere ordiniamo i caffè. Il cameriere chiede se va tutto bene guardando i nostri due sorrisi beati.

“Non bene, benissimo !! Hmm” gli fa Guido
“La signora ? Prende qualcosa?” chiede il cameriere
“Beh veramente sta già prendendo ahaha ” gli fa Guido
“Vuoi qualcosa, Angela ? Non so se puo’ parlare ahaha ” faccio io al cameriere
Angela continua a mugolare e alza il volume per farsi sentire dal cameriere
“Vuoi un altro cannolo, Angela ?” le dico guardando il cameriere
Il cazzo di Guido è gonfio e duro di nuovo.

Il cameriere si sbottona la patta e comincia a segarsi tirandolo completamente fuori : è un cazzo lungo e sottile ma con una discreta cappella. E’ completamente rasato, le palle ben gonfie, probabilmente non aspettava altro e in un attimo è duro.
“Angela , gran pezzo di troia, c’è un altro bel cazzo per te qua fuori che ti aspetta ” le dice quel porco di Guido. Nella sala ora non c’è piu’ nessuno : solo 3 uomini in preda al desiderio e la ragazza.

“Siediti sul mio cazzo ora ” le fa Guido.
Tiro fuori di forza la ragazza da sotto il tavolo e le sfilo gli shorts che erano alle caviglie; le slaccio e le tolgo la camicetta. Angela è completamente nuda davanti a noi. Guido si sfila i pantaloni e la aspetta seduto con la nerchia dura e gonfissima. A questo punto io la spingo verso di lui.
Il mio cazzo esce fuori ed è completamente inondato dai suoi umori.

“Vai fatti scopare da lui !” le dico
Il cameriere continua a menarselo in piedi mentre la guarda arrapato.
Guido la prende e la tira verso di lui; lei è in piedi a cavalcioni sopra la sua asta lunga e dura.
Il cameriere si avvicina alla ragazza; la sua fica è talmente bagnata che gocciola sulla cappella enorme di Guido bene in vista.
Il cameriere le avvicina il cazzo al viso, io sono seduto e mi godo lo spettacolo, ho ripreso a menarmelo.

Guido la tira giù di forza e la fa scivolare lungo il suo cazzo enorme. Lo vedo entrare senza fatica dentro di lei. “Ahhhhhh dio mmmm che grosso !” comincia a gemere Angela.
il cameriere guarda il cazzo di Guido che entra con una certa invidia ma poi le prende la testa, la gira e le sbatte il cazzo in bocca ordinandole di succhiare.
“Stai godendo piccola ?” le faccio
Angela ansima e mugola a bocca piena mentre Guido inizia a scoparle la fica strettissima e tutta per lui.

Io prendo il cellulare e comincio a fotografare. Il cameriere si sbottona la camicia mentre lei lo spompina.
Le labbra della sua fica sono dilatate e io la inquadro con il cellulare per far notare quanto il cazzo di Guido la stia spaccando.
Angela continua a mugolare succhiando il cazzo del cameriere mentre io alterno fotografie a video.
“Si cazzo guarda che spettacolo questa troia !”
Guido le succhia le tette mentre il cameriere le strizza, le palpa e le offre alla bocca di Guido.

“Voglio che la riempiate per bene di sborra” dico ai due uomini che se la stanno godendo.
Con le mani libere, Guido la strizza e le apre le chiappe mostrando il buco del culetto strettissimo che comincia a stuzzicare con le dita.
“Dai Ale, ce n’è anche per te se vuoi” Fa Guido, poi rivolgendosi ad Angela “Che fai questo lo lasci libero ?” mi dice mostrandomi il buchino dischiuso.
Il suo cazzo è completamente bagnato dalla sua figa.

Angela smette un attimo di succhiare il cameriere e guarda un po’ sbalordita Guido.
“Porca puttana piantala di segarti e vieni a prenderle il culo, hmm”
Mi alzo con il cazzo in mano, poso il telefono e mi tiro giu’ i pantaloni
“Aprimi bene il culo che glielo sbatto dentro” gli faccio.
“nnnnnnnnnnnn nnnnnnnnnnnnnnn” Angela ha la bocca piena ed il suo “no” non risulta chiaro.
Metto il cell in maniera che continui a filmare la scena.

“Perchè no ? non lo vuoi piu’ il mio cazzo ?” le faccio “Te lo voglio sfondare …non ti va ?”
Guido le apre bene le chiappe ed il cameriere la tiene ferma mentre io appoggio la cappella che è viola per l’eccitazione sul suo buco cominciando a spingere con fermezza
Angela continua a non essere d’accordo “nnnnnnnnnnnnnn nnnnnnnnnnnnnn”
“Senti il mio cazzo, ti piace ?”
Angela annuisce terrorizzata
“Ti voglio arrivare fino in gola” le faccio mentre sono a metà della corsa e continuo a spingere.

Sono entrato praticamente a secco , solo uno sputo sulla cappella
“gggggggggggggggggg” la ragazza sta impazzendo : un misto di dolore e piacere che la fa andare fuori di testa.
“Ti piace ehhhhh?” mentre la inculo sento il buco strettissimo pulsare attorno al mio grosso cazzo duro
“Stai godendo vero ?”
Il cameriere sta per venire mentre la figa della ragazza cola ed il cazzo di Guido ormai è fradicio. Lei sente nitidamente la sua cappella gonfia che si ingrossa sempre di piu’
Anche in bocca il cameriere pulsa ed è pronto ad esploderle dentro.

“Guarda come coli !“ Le dico e raccolgo un po’ del suo succo e glie lo metto sul viso.
Il cameriere non resiste piu’ e le riempe la bocca di sperma che lei ingoia di gusto chiudendo gli occhi.
Mentre io la sto stantuffando senza tregua e mi godo la scena di lei che trangugia la sua sborra.
Lui non smette piu’ di eiaculare, ne fa tanta e Angela pur ingoiandone molti sorsi non riesce a trattenerla tutta in bocca facendone colare un po’ lungo il collo.

Io la raccolgo con un dito e glielo infilo in bocca.
Angela si gode le nostre due cappelle che la riempono come nessuno ha mai fatto prima.
Intanto il cameriere si è allontanato un po’ lasciandola tutta imbrattata della sua sborra.
Angela inizia a tremare e a scuotersi in preda ad un orgasmo doppio : vaginale e anale in contemporanea mentre sale e scende dal cazzo di Guido io spingo a fondo da dietro; solo le mie palle sono rimangono fuori.

Anche il mio uccello si muove in sincronia con quello di Guido.
La cappella di Guido è pronta ad inondarla; lei prende a baciarlo in bocca e lui è talmente preso che non gli importa nulla della sborra del cameriere.
Io sto per svuotarmi dentro al suo culo strettissimo, la mordo sul collo e con voce roca le dico “Sei la piu’ grande scopata che abbia mai avuto!”
Guido non ce la fa piu’ : Angela si ferma e sente le contrazioni del suo cazzo dentro la figa bollente mentre anche io mi fermo per sentirlo svuotarsi dentro di lei.

Guido la riempe di liquido caldo e sembra non finire mai, e lei sente il suo cazzo e il piacere fortissimo le arriva fino in gola e si propaga alle labbra.
La guardo in volto , si è voltata e mi fissa, è completamente rapita, trasfigurata dal piacere. Lo sento arrivare, un orgasmo intenso. Il mio cazzo è completamente avvolto dalla sua carne. Mi svuoto con lunghi colpi ben assestati mentre lei strabuzza gli occhi e si mette a leccarmi le labbra : è un a****le in calore.

Continua….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *