pensavo fosse un sogno …mia zia ..la prima sett

Dopo due giorni passati con mia zia ..la mia vita era cambiata …stavo tutto il giorno a pensare cosa fosse successo ..e la cosa brutta era non poterla raccontare a nessuno ..per non rovinare le famiglie mia e sua …lei è una zia acquisita. ..rientrarono i miei genitori con mio zio e tutto continuava nella normalità ..ma io ero troppo preso da quella situazione ..avevo 16 anni immaginate come stavo ..sempre con un cazzo in mano a segarmi pensando a lei ..il suo culo ..Il suo profumo …la sicurezza che mi dava quando la scopavo.

..insomma cotto e stracotto …. dopo due giorni lei mi chiama a davanti a mio zio mi chiese se la volevo accompagnare a fare delle compere se le volevo fare compagnia …io gli dissi di si e lei ok ci vediamo alle quattro oggi pomeriggio ..ok ciao zia ciao zio a dopo ..passai tutto il tempo nel bagno entravo e uscivo il solo pensiero che dovevo uscire con lei il cazzo era così duro che volevo tirarmi subito una sega ..ma non volevo..dovevo resistere perché pensavo cosa fare in macchina quando stavamo soli …mi faccio una doccia mi vesto e aspetto che lei scende giù in garage …arriva mia zia ..vestita con una gonna lunga scarpe sempre con i tacchi e una maglia un po larga ..il trucco era meno aggressivo perché c’era il marito …mi sorride e mi dice dai sali che andiamo ..mi chiese come stavo le solite domande …come usciamo dal garage ..lei mi guarda con un bel sorriso ..allunga la mano sul mio cazzo ..era duro ..e lei subito mi disse lo sai che ho una voglia di prenderlo nel culo ..ilo gli dissi smettila che solo se ci penso vengo nel pantalone … io gli dissi non toccarmi che vengo ..e lei non preoccuparti ….

arrivati al negozio le mi disse ..aspetta compro delle cose così dopo siamo liberi ..e accarezzo il cazzo ..mentre lei stava nel negozio ..io stavo impazzendo pensavo come me la dovevo scopare ..cosa le volevo fare insomma stavo impazzendo dalla gioia ..il cazzo era diventato di fuoco …volevo sborrare mi facevano male le palle dalla voglia ..ci mise poco ed uscì ..appena entrata in macchina mi disse ..adesso ci fermiamo in un posto così tu mi inculi a modo ..mamma mia quelle parole mi stavano facendo sborrare ne pantalone ..camminando un bel po ci fermiamo in una zona molto tranquilla una terra abbandonata ..lei si ferma scende dall’auto apre lo sportello e si mette a pecorina sul sedile posteriore dell’ auto ..mi dice dai a zia vieni che ho voglia …scendo gli vado dietro gli alzo la gonna e vedo quel culo bello tutta profumata ..aveva le calze a rete ..le rompo un po in modo che metto in evidenza il suo bel culo allargo le natiche e vedo il buco del culo ben oleato ..e lei dai non c’è faccio più mi disse ..quando gli misi il cazzo dentro lei urlo ma non dal dolore ..perché per l’età che avevo non avevo un cazzo così grande da farle del male ..ma lei urlava di piacere ..il culo era caldo ma io non riuscivo a resistere ..la presi per i fianchi e gli dissi zia io non ce la faccio più …e lei dai a zia spingi e dai spingi anche io non ce la faccio più ..Quattro cinque colpi forti e poi ..dalle palle sentivo che stavano esplodendo prima il dolore che avevo passò a piacere e poi la potenza il piacere che provavo quando lo spera stava per uscire ..e lei dai spingi dai stringi forte il culo …ecco zia ecco zia.

ecco lei dai mamma mia come sono troia ..sembrava che lo sperma non finisse più …che goduria mamma mia …ecco lei sempre con quel movimento dolce che faceva con il culo mi faceva impazzire ..zia non ti muovere …mi fai venire subito …lei mi diceva no ..a me piace …. avevo le gambe che mi tremavano dal piacere. .. lo tolsi dal culo e lei si sedette dietro ..io salii in macchina e mi sedetti di fianco ..si accese una sigaretta.

io avevo già il cazzo duro e lei con una mano me lo toccava mentre fumava …dopo aver recuperato lei butto la sigaretta ..e incominciò a baciarmi ..per quello che sapevo fare ci mise poco ad insegnarmi mia zia …quella lingua abbracciava la mia lingua in un modo pazzesco ..aveva un alito profumato nonostante avesse fumato e con la mano mi segava il cazzo …ci baciammo per un po ma io non ce facevo più a trattenere …lei si ferma mi sale sopra alza la gonna e mette il mio cazzo nel culo ..io gli alzo la maglia per baciare le sue tette erano calde profumate i capezzoli duri il seno sembrava di marmo ..incominciò a salire e scendere e io con la testa in mezzo al suo seno a baciarlo a succhiare..non capivo più niente ..mia zia incomincia a urlare mamma come è bello e io fai piano che vengo ..e lei no sburrami quando vuoi tu io sto già godendo …si sentiva il rumore del cazzo quando entra e usciva era tutta bagnata …lei saltava con forza sul mio cazzo quasi mi schiacciava le palle …e mi diceva dai dammi il tuo lattuccio caldo nel culo ed io eccolo eccolo mamma mia le palle schiacciate dal suo peso del culo mi faceva impazzire ..più mi schiacciava e più il piacere diventava più forte ..la presi per I capelli per farmi forza per spingere più veloce …lei si eccitata ancora di più ..mi diceva dai tirarmi i capelli dai tirarmi i capelli e urlava …io ecco sta arrivando che piacere provavo …lo sperma sembrava non uscire ..eccoooolooooo arrivo la cappella del mio cazzo mi sembrava che esplodeva.

. e lei che urlava come una pazza …non ti fermare mi diceva ..mamma come è bello mamma come è bello ..mi diceva come è caldo il tuo lattuccio …a aaaaaaa a non capivo più niente ero sconvolto dal piacere che avevo provato …la stringevo forte a me non volevo che scappasse ..e lei ancora che continuava a salire e scendere dal mio cazzo ..lentamente si fermava ..il mio cazzo ormai aveva la cappella di colore rosso fuoco un po dal suo calore del buco del culo e un po dal fatto che lei saliva e scendeva …si ferma mi da un bacio sulla fronte ..mi dice ..lo sai che io non ho mai avuto un orgasmo con tuo zio …e io non sapevo se crederla oppure no …sta di fatto che almeno con me godeva la zietta zoccola ….

avevo il cazzo ancora duro …ma ormai avevamo deciso di rientrare a casa …lei si sistemo ..si truccò …io mi aggiustai gli abiti ..partiamo per rientrare a casa …non dicemmo una parola ma solo lunghi sguardi dolci è maliziosi ..un silenzio in macchina …eravamo contenti io più di lei ma anche lei lo era ..con una mano mi accarezzava sempre il cazzo quando guidava …io gli dissi zia smettila dove ci fermiamo qua che c’è gente ..e lei rideva rideva ….

arrivammo in garage …prima di scendere mi disse …fra due giorni è il compleanno di tuo zio devi venire almeno a mangiare la torta ..me lo prometti e io risposi si zia come faccio a non venire. mi diede un bacio sulla bocca e mi saluto ..ti aspetto ciao vieni che ti faccio un’altro bel regalo …. camminavo e pensavo …pensavo speriamo che non finisce mai sta storia …mi venne fame andai farmi un bel panino ..aspettando con ansia il compleanno dello zio antipatico ..la storia continua ….

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *