nel privè…. ma non troppo.

nella mia città fu aperto un nuovo locale particolare dedicato agli scambisti.
Indagando tra i miei amici scoprii che era gestito da un trans mio amico che andai a trovare appena saputa la cosa.
Il locale era particolare perchè chi voleva, nel bagno c’era un gloryhole, logicamente gli ingressi erano normali e separati solo che erano adiacenti e separati da una sottile parete, per cui non si sapeva chi metteva l’uccello e chi delle donne sukkiava, inoltre c’era una stanza dove chi voleva si metteva su di una sedia da gestanti, (quelle che ti tengono le gambe aperte,) e veniva scopata da chi volesse farlo sia davanti che didietro, oltre logicamente panche dove venivano bloccate le caviglie e le mani, nella posizione della pecorina, la testa bloccata dentro una shitola con un foro di lato dove un cazzo entrava per farsi sukkiare dalla vittima.

Entrai una sera, ero giovane alto con fisico asciutto, appetibile da uomini e donne, non sono superdotato , il mio cazzo comunque soddisfa le donne, donando sperma dolce a chi lo vuole, e nonostante tutto qualche cazzo nel culo me lo sono preso, anche davanti ad una mia ex curiosa di vedrmi prendelo fino in fondo, corredato dalla sborrata che lei si è voluta leccare tutta.
Ma a parte questo ero nel locale , al bar, parlando con la barista del piu e meno, sento parlottare due donne che volevano provare la sedia dove ti legano e ti lasciano li fin quando vuoi, per farti scopare, a caso da chi si trova davanti, e mentre ascolto l’altra dice “mi piacerebbe vedere un uomo farsi legare li sopra e con il culo aperto farsi inculare per bene, ma mi sa che stasera non c’è nessuno qui dentro disposto a farlo, ” m’incrocia con lo sguardo e nel mentre diventa rossa, la sua amica si gira mi squadra da capo a piedi e mi dice, ” bel moro tu lo faresti per noi?” che cosa? farmi legare? no di certo, semmai metto il cazzo nel buco del bagno ed annaffio qualche gola secca….. non faccio in tenmpo a finire la frase che Antonella e Giulia mi prendono per mano, ed accompagnandomi nel locale una con la mano sul culo mio, l’altra con la mia mano sulle sue tette, mentre mi toccano il pacco, mmh !!! che bel fisichino che hai, vorremmo vederti mentre ti scopano ti va??? dai che se fai il bravo ti facciamo una sopresa…Beh! devo dire che una mora ed una rossa insieme non le ho mai incontrate a letto, visto che il mio programma era solo di farmi svuotare le palle un paio di volte.

Arriviamo nella stanza della seduta che purtroppu era vuota,, mi hanno chiuso a sandwitch Antonella la rossa davanti a me che mi baciava in bocca, Giulia la mora che da dietro mi stava sbottonando la camicia, togliendo i pantaloni, in poco tempo insomma mi sono trovato nudo davanti ad Antonella che mi guarda il cazzo dritto, e senza batter ciglio si china e me lo prende in bocca fino in fondo iniziando un pompino memorabile, le sue mani sui miei fianchi davano il ritmo al bacino, mentre Giulia era sparita, ma non gli detti peso finche non arrivò insieme ad una flotta di persone, che mi videro in piedi con Antonella chinata davanti a me con il cazzo in bocca.

Sentedo quella gente si staccò da me e mi posero a sedere lu quell’aggeggio, il mio cazzo svettava dritto fra le gambe legate a quelle cose, vidi le donne guardarmi con libidine l’uccello ritto, mentre un paio di uomini si denudarno dei pantaloni menandosi il cazzo, e preparandosi per incularmi, Antonella che aveva finito di legarmi mi prese l’uccello in bocca, pensavo per finire il pompino che era stato interrotto prima, ma invece no, era solo per farmi bagnare il buco del culo con la sua saliva, che sentivo colare sull’asta fin sulle palle e bagnare il mio orifizio anale, un dito di Antonella raccoglieva la saliva e bagnava il buchetto infilandosi nel buco, prinma un dito e poi due, si stacca da cazzo e con aria libidinosa e di chi la sa lunga, mi dice “sei un porco, anche il culetto rotto eh???” inutile dire che quella sera mi hanno scopato una decina di uomini , chi era dotato e chi un po meno, uno solo aveva la cappella a fungo, grossa, piu dell’asta, ma mi hanno sborrato tutti in culo.

Ma la sorpresa e la rivincita me la sono presa la notte, quando sono andato a casa insieme ad Antonella e Giulia dove il culo, l’ho fatto a loro, per tutta la notte ci siamo divertiti, e per un certo tempo ho avuto non una, ma due ragazze, che sapevano come far divertire un uomo. putroppo la vita ci ha divisi, io per lavoro mi sono spostato e di loro non ho saputo piu nulla….

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *