L';INIZIO DI UNA NUOVA CARRIERA

Rieccomi qui. Voglio raccontarvi un avvenimento che mi è accaduto un anno fà.
Era una fresca mattina di un fine settimana,siccome io e mio marito avevamo il week-end libero,decidiamo di andare a trovare alcuni nostri amici a Torino.
La sera di venerdì,preparo i trolley e andiamo a dormire presto,perchè verso le sei ci saremmo messi in viaggio.
Sveglia alle 4:30,ci facciamo una doccia,riordino casa,facciamo colazione al bar sotto casa e Daniele nel frattempo caricava tutto nel suv.

Ci mettiamo in viaggio.
Dopo un bel paio d’ore,arriviamo finalmente a torino,la nostra coppia di amici ci aspetta già in giardino,appena arrivati ci salutiamo e ci fanno entrare in casa,ci portano nella stanza dove avremo passato le notti e lasciamo i bagagli.
Avevo una fame da lupi,ero stanchissima,era giunta l’ora di pranzo e la mia amica ci fa:ragazzi,dai accomodatevi a tavola,che pranziamo.
Mangiamo,prendiamo un caffè e la mia amica mi fa:Barbara,vedo te e Daniele stanchi…se volete potete riposare!
io:ti ringrazio…siamo stanchissimi dal viaggio.

Lei:ma ci mancherebbe,cara!Andate pure,tanto fra poco arriva la governante e mi fa lei le pulizie.
Andiamo a riposarci,ci svegliamo verso le 18.
La nostra amica ci offre un caffè e poi mi dice:Senti Barbara,cosa ne dici se andassimo in centro a vedere le vetrine?Tanto gli uomini restano qui perchè stasera c’è la partita.
io:ok!
Lei:mi raccomando mettiti elegante che è una zona molto chic!
Quella sera,indosso:una minigonna nera con il cinturone in swarosky,delle calze collant con la riga dietro,decollete louboutin con tacco 15,un top scollato con effetto stringivita,trucco rossetto rosso e eye-liner sulla parte superiore dell’occhio e smalto rosso il tutto accompagnato da un cappottino nero stile impermeabile fin sopra il ginocchio.

Arriviamo in centro,guardiamo le vetrine,facciamo un pò di acquisti,ci fermiamo ad un bar ci facciamo un aperitvo,poi la mia amica dice:dai,andiamo che devo prendermi quelle scarpe che ho visto in vetrina.
Io:entra tu,io ti aspetto che devo fare una telefonata a mia madre
lei:ok!
Chiamo mia madre,mentre aspetto fuori,fumavo improvvisamente si accosta vicino a me un macchinone con vetri blindati,da dentro esce un uomo affascinante,curato,in giacca cravatta viso liscio e curato e fisico da urlo.

Lo guardo,lui mi guarda e mi fa cenno con la testa di salire,io guardo dall’altra parte…non so che fare!
Alzo un dito,come per dirgli:1 mn!
Mi fiondo dalla mia amica e gli dico tutto,lei:vuoi rinunciare a quello stallone?vai!!!
Io mi avvicino a lui ed entro in macchina,mi porta in un hotel,entriamo nella stanza e lui inizia a baciarmi…io gli dico:come va di fretta!e lui:si,bambola!
Mi tocca tutta,poi esce il suo enorme membro e lo spompino tutto…lui:oh,siiii,brava!
Finito di spomparlo,mi butta sul letto e me la lecca,io:oh,siiii…uhmmmm!!!
Poi noto che sta scoppiando,si mette il preservativo e vuole che lo cavalchi di spalle…io:ohhhhh,che enorme cazzo…ohhhhh,siiiiiiii…ahhhhhh!!!
Lui:che puttana…come ti muovi bene…com è bagnata!tutto dentro,troia!
io:ohhhhh,sto per venire!!!
Lui:si,esplodi cagna che ti inculo!
Esplodo in un orgasmo spettacolare!
Poi mi fa girare,mi bagna il culo con le mie secrezioni e me lo spinge tutto nel culo…
Lui:ohhh,che troia!com è aperto il tuo culo…ohhhhh,dai esplodoooo!!!
Si riempì tutto il preservativo di sperma!
Vado in bagno,mi lavo e mi rivesto e mi ripasso il trucco e lui si riveste e mi dà 300€…mi riporta da dove mi aveva presa e trovo la mia amica con una sua conoscente,che chiacchieravano…
Lei mi guarda e gli scappa da ridere,poi mi dice:cara,mi sono dimenticata di dirti che quel posto è un luogo dove la sera le e****t si danno appuntamenti con i loro clienti…io:ok!d’altronde ho goduto come una porca e mi sono divertita…Da quel giorno è diventato il mio mestiere.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *