Lingua da Gatta

Da alcuni anni abito in una bella palazzina in periferia di Novara, e da altrettanti anni ho messo gli occhi sulla mia vicina. Una donna di circa 35 anni sposata, non la definirei una bellissima donna, ma ha una aurea sensuale molto accentuata.
Un giorno ero in casa, e dopo aver sbrigato le faccende di casa sono uscito sul balcone per fumare una sigaretta. Casualmente anche lei era sul balcone seduta sulla sedia con una gonnellina da spiaggia sotto, ed il costume sopra intenta a prendere un po’ di sole.

Come facciamo sempre, iniziamo a parlare del più’ e del meno senza alcuna allusione sessuale o discorsi simili. Terminata la sigaretta mi congedo per andare a fare la doccia e così’ ci salutiamo. Durante tutta la doccia la mia mente fantasticava pensando a lei sul balcone in abbigliamento così’ sexy, pensavo alle sue belle e tornite gambe, la pancia non proprio piatta ma tonda quanto basta e il seno non prosperoso, ma neanche del tutto assente.

Questi pensieri mi turbinavano nella mente e iniziai a pensare che la avrei fatto se la avessi avuta tra le mani. Terminata la doccia mi misi davanti al computer x sbrigare alcune cose, con la pagina di XHamster aperta per rispondere ad alcuni messaggi e vedere la news, terminato il lavoro cazzeggio un po’ sul sito e tra una foto e qualche video, mi ritrovo il mio amichetto bello duro così’ inizio a menarmelo un po’ pensando alla mia vicina sul balcone.

Pensavo a lei e che vestita in quel modo sarebbero bastate meno di due mosse per averla tutta nuda, mi vedevo sul suo balcone inginocchiato davanti la sua sedia intento a leccarle la sua fessurina, mentre la mie mani le stuzzicavano i capezzoli turgidi.

Ad un tratto….. “fiuuuu…fiuuu…. ” (il suono del Samsung quando ricevi un messaggio su Whatsapp) prendo il telefono e chi mi aveva scritto?????

Per la privacy non diro’ il suo nome, ma da ora in poi riporto solo l’iniziale del suo nome che inizia con P.

Il messaggio di P diceva: “Vuoi una mano?…. una altra mano…magari di donna?”
Leggo e rileggo il messaggio, ma non riesco a darle un senso logico, così decido di rispondere:

IO: ” Scusa P ma non capisco, se vuoi aiutarmi con i mestieri di casa arrivi tardi e pure per la doccia arrivi tardi…. ahahahahahah :D!!!!”
P: “Non dicevo per quello, ma per quello che stai facendo ora!”

Stupito e sorpreso le rispondo

IO: ” Che vuoi che stia facendo, sono sul divano a vedere la tv”
P: ” Bugiardo!!!!!!!!!”

Ancora non riuscivo a capire….

P: “Sei al computer”
IO: “No davvero sono sul divano”

P: “Te lo ripeto… BUGIARDO!!!!
P: “Vuoi che ti dica che stai facendo?”

A sto punto qualche dubbio mi era venuto, tuttavia non ho dato peso alla cosa e ho continuato a masturbarmi (pensando a lei) ma con un occhio al cellulare.

IO: “Dai sentiamo che sto facendo secondo te!”
IO: “Ma se sbagli stase vengo da voi a bere il caffe’…”
P: “Per il caffè non c’e’ problema ma se indovino devi essere sincero e dirmelo! :P”
IO: ” Non sapevo avessi la sfera di cristallo….

ahahahahah….. dai sentiamo!”

Il mio cazzo stava per esplodere….. mi stavo masturbando e chattavo con lei….. goduria!!!!!!!!!

P: “Dai mi vergogno a dirtelo, chissà che penserai di me dopo”
IO: “Tranquilla… spara!”

Dopo parecchi minuti di silenzi sento di nuovo…”fiuuuu…. fiuuuuu”

P: “Ok dai te lo dico… Sei seduto davanti al computer…. sei nudo e…..”

OH cazzo!!!!! mi sono detto, come fa a saperlo?

Passarono altri minuti nel quale non sapevo che dire e fare, uscire sul balcone non era contemplato, era nudo e con il cazzo duro, così’ presi il coraggio e le risposi.

IO: “E????…. E cosa?”
P: ” Te lo dico ma mi vergogno…..E ti stai masturbando”

CAZZOOOOOO….. come fa a saperlo, ho provato a leggere e rileggere i messaggi mandati su XHamster per capire se per caso fosse pure lei una iscritta, ma non avevo menzionato nulla su quello che stavo facendo. Allora come faceva saperlo?

IO: “Ma che ti stai inventando, ormai ho passato i 40 anni, certe cose non le faccio più da tempo”
P: “Non vedo molto bene, ma a giudicare da quanto lo hai duro direi che hai bisogno di una donna al più presto!”

STICAZZI……….

ma questa vede cosa sto facendo in casa mia! Turbato mi sono ricomposto un attimo, infilandomi gli slip e guardandomi intorno per capire come lei potesse sapere certe cose…. fiuuuuu……fiuuuu

P: “Noooooo…. ma perché’ ti sei messo le mutande, mi stavo eccitando”

STISTRACAZZI….. ma allora questa vede tutto….. ma come cazzo fa!

P: “Cmq gli slip grigi ti donano…ahahahahahah”

Ok, adesso avevo la certezza che lei vedeva in casa mia, ma come facesse non lo avevo ancora capito.

Ho perlustrato l’intera casa in cerca di telecamere, anche se era impossibile che in un modo o nell’altro qualcuno le avesse potute installare a mia insaputa, e poi detto tra noi….. chi cazzo sei? La CIA che installi telecamere per vedermi che mi sego?

Dopo aver girato per casa in cerca di telecamere inesistenti, mi rimetto al computer con il chiodo fisso…. come cavolo faceva a sapere tutte set cose. Vergognandomi come un cane, resisto alla tentazione di tornare sul balcone per chiedere spiegazioni, ma da una finestra vicina controllo se lei fosse ancora sul balcone.

Sbircio dal vetro e cosa vedo? La sedia sulla quale era seduta, ora era vuota ma c’era qualcosa appoggiato sopra, mi sporgo un po’ di più’ e che ti vedo….. gli slip del suo costume abbandonati sulla sedia. Mentre cercavo di capire tutto quello che era accaduto, e vedere gli slip abbandonati li, il mio cazzo si stava indurendo ancora e….. “fiuuuuu……fiuuuuu” quel cazzo di fischio mi ha fatto sobbalzare, corro a prendere il cellulare ed apro il messaggio…..

P: ” [foto] mi hai fatta eccitare!”

Nel messaggio si vedeva la sua fighetta pelosa, parzialmente dilatata, con il grilletto in bella mostra.

Io non potevo e non volevo credere a quello che vedevo, così decido di rispondere.

IO: “Senti se io sono sincero con te, tu lo sei con me?”
P: “Certo”
IO: “Quello che hai visto e’ vero, ma la foto che mi hai mandato e’ altrettanto vera?”
P: “Dici la foto della mia figa?”
IO: “Si”
P: ” [foto]”

La sua risposta e’ stata decisamente esaustiva… la foto la ritraeva seduta sul bordo della vasca da bagno, in stile selfie preso dal basso e si vedeva la sua fessurina pelosa sotto alla gonnellina da spiaggia….

e il suo viso con un sorriso malizioso.

P: “Allora ti stavi masturbando prima?”
IO: “Si..lo ammetto”
P: “Vuoi una mano?”
IO: “Ahahahaha…. spiritosa!”
P: “Non sto scherzando… se apri la porta te lo dimostro!”

WOWWWWW….. non potevo crederci, me la stava sbattendo in faccia. Mi alzo e corro ad aprire la porta.

IO: “Per te e’ sempre aperta!…ahahahahah :P”
P: “Fra un po’ quella lingua la voglio in mezzo alle mie cosce!”

O MIO DIO!!!!!!! Ma questa sta scherzando spero!

IO: “Cmq non e’ carino dire certe cose a chi non fa sesso regolarmente come te!….

ahahahahahah”

Per alcuni minuti non ci sono stati ne messaggi ne altro… poi ad un tratto…DRINNNNN (il campanello di casa), mi infilo di fretta una maglietta ed un paio di calzoncini e corro ad aprire la porta. Quello che mi trovo davanti e’ da infarto. C’e’ lei con un sorriso angelico, la guardo dalla testa hai piedi e che ti vedo…. infradito (beh..avrei preferito un tacco), lunghe gambe ben tornite ed abbronzate, quel gonnellino da spiaggia a fiori che lasciava intravvedere la sua fighetta e subito sopra.. un ventre pienotto quanto basta e sotto il costume un seno non troppo pieno ma… non si può avere tutto dalla vita.

Mi mette una mano sul petto e mi spinge indietro, mentre con l’altra da una spinta alla porta che rumorosamente si chiude. Mi prende per mano e mi porta vicino alla scrivania dove tengo il computer…. si inginocchia e mentre mi slaccia i calzoncini mi dice “Perché ti sei messo addosso tutta sta roba?”

Prima che io possa risponderle, lei mi aveva già calato i calzoncini e gli slip, prendendo in mano il mio cazzo mezzo duro e iniziando a segarlo.

Mentre il mio cazzo si faceva sempre più duro lei, guardandomi in faccia mi dice “Meglio con la mano di una donna…vero?”
Io ormai non capivo più nulla, la vedevo in ginocchio davanti a me con il mio cazzo in mano…. mmmmmmmmmmm

Quando fu abbastanza duro, lei apri la sua bocca e se lo infilo’ tutto dentro, io non le chiesi nulla, anzi per parecchi minuti non riuscii a dire nulla. Quando fui in grado di riprendermi le chiesi, “Ma come facevi a sapere che mi stavo masturbando prima?”

Lei… senza togliere il mio cazzo dalla sua bocca e senza dire parola, mi indico’ la porta finestra del balcone…
CAZZOOOOO….. giro la testa e cosa vedo riflesso sul vetro della porta?….. Il suo balcone e la sedia sulla quale era seduta a prendere il sole!!!!

Durante una cena tra vicini, il marito aveva lasciato intendere che la sua mogliettina aveva doti nascoste nel letto, e subito la cosa mi fu chiara.

La sua bocca scivolava lungo il mio cazzo ormai durissimo, quando ad un tratto si ferma bel sublime pompino, afferra il cazzo bene alla base e ci sputa sopra. Ero in estasi e ho pensato ” cazzo che maiala che sei P”.
P: “Scommetto che stai per esplodere vedo? Dimmelo quando stai per venire, voglio sentirtelo urlare”
IO: “No tranquilla posso resistere ancora un po, e comunque tranquilla te lo dico quando vengo non vorrei mai venirti in bocca o altro… tranquilla!”

Quella mano non si fermava di segarmi, adesso con in cazzo bello bagnato la mano scorreva dalla base fin sopra la cappella e quando tornava già tirava per bene la fina in fondo, credevo volesse strapparmi il “filetto”

P:” Non fare troppo il brillante, mi basterebbero due colpi di lingua per farti schizzare come una fontanella.

E poi non preoccuparti mi piace lo sperma…. anzi la sborra!”

Appena finita la frase ferma la sua mano in fondo all’asta, si fa scivolare dalla bocca ancora un po’ di saliva, mi guarda fisso negli occhi e zac….. fa sparire tutto il cazzo in bocca, sentii distintamente la sua gola avvolgere la mia cappella, tremai come se avessi preso la scossa.
Dio mio… si stava facendo scopare la gola e non accennava a tirarselo fuori, sentivo il tipico rumore della gola che si dilata e il suo respiro soffocato.

“Oddio… che gola che hai” , lei senza interrompere il gola profonda, si slaccia in costume, lanciandolo sul divano, poi si stacca dal mio cazzo e vedo il suo viso rosso a causa del soffocamento del mio cazzo in gola.

P: “Bravo …. hai resistito bene, per un attimo credevo che mi stessi per riempire la gola con la cremina…..mmmmmm” disse passandosi la lingua sulle labbra.
IO: ” Cazzo P… sei fantastica! Ho fatto fatica a trattenermi”
P: “Non avresti dovuto! … ora ci penso io a te!”
IO: ” Vuoi farmi venire? dopo un pompino del genere se non sono venuto, ti ci vorrà’ un po’”
P: “No… non voglio farti venire, ti faccio sborsare e scommetto che mi serviranno solo 5 colpi di lingua!”

Fino a qual momento non ci avevo fatto caso, ma la sua lingua non la avevo ancora sentita lungo il cazzo, ma pensavo che non fosse una pratica a lei preferita.

P:” Siediti la computer..mettiti comodo. “

Così’ mi siedo spostando la poltrona in modo che lei avesse campo libero, “Vediamo se ti bastano 5 colpi di lingua” le dissi “non sfidarmi” rispose lei.

Si alza in piedi, afferra un cuscino dal divano e lo getta a terra davanti a me, ma prima di inginocchiarsi di nuovo, mi improvvisa uno spogliarello togliendosi l’unico indumento che avesse ancora addosso.
La gonnellina mi vola diritta in faccia e per un attimo ho sentito il profumo della sua figa.

Tolgo la gonna dal viso e la vedo tutta nuda davanti a me, ad un tratto restando in piedi, si china fina ad arrivare al mio cazzo, apre la bocca e se lo rinfila in gola per qualche secondo. Poi si inginocchia ed inizia a masturbarmi da prima lentamente ma con affondi profondi, poi sempre più’ veloce. Ero in estasi P in ginocchio davanti al mio cazzo duro …quello che avevo immaginato da anni si stava avverando.

P:”dammi un dito” mi disse, e così facendo se lo porta alla lingua e dandogli una bella leccata

Cazzo!!!!! ha la lingua da gatto!!!! ruvidina e bagnata!!!

P guardarmi in faccia esclama ? colpi di lingua e sborri!”

Nuovamente le sue labbra avvolgevano il mio cazzo duro ma sta volta c’era qualcosa di diverso, sentivo la sua lingua che a tratti scorreva sul cazzo
P: “Uno” e così dicendo mi scappella per bene e passa la lingua dalla base fin sopra al filetto.

Quando la sua lingua arriva in cima al cazzo, ho avuto un tremito e lei dice ” Non vorrai sborsare adesso? non ho neanche iniziato il trattamento”
IO: ” Ti prego fammi sentire bene la tua lingua”
P: ” Ma così vieni quasi subito… vuoi sborrare PORCO!”
P: ” Dai dimmi che vuoi sborrare, che vuoi schizzarmi in faccia, dammi della maiala”

Al solo sentire quelle parole stavo già per vuotare la palle su quel facchino da maiala che mi ha sempre eccitato.

IO: ” Dai P fammi vedere quanto sei maiala, fammi vedere se ti piace davvero così’ tanto lo sperma… fammi sborrare… voglio sborrarti in faccia!”

Eccitata dalle mie parole, mi scappella e prendendo in bocca solo la cappella inizia un pompino da brivido, le sue labbra avvolgevano la cappella e la lingua saldamente appoggiata al filetto del cazzo. Così facendo ha iniziato a pomparmi, sentivo quella cazzo di lingua da gatta che mi scorreva sulla cappella.

Non resistetti molto… “Dai succhialo, leccamelo per bene… la vuoi una bella sborrata e’? Dimmi maiala dove vuoi che ti sobri dimmelo!!!”

Lei staccandosi dal cazzo esclama ” Dai porco…sborrami in faccia, vediamo quanta ne hai da darmi, riempimi la faccia…. DAI PORCO DAMMELA!!!!” e subito torna a prenderlo in bocca

Ero arrivato… non potevo più’ resistere così’ ho esclamato ” P vengo…Vengo…Sborroooo!!!! Subito mi alzo in piedi la afferro per i suoi capelli neri corvini e la avvicino al mio cazzo ormai pronto a schizzare, lei per nulla intimidita butta la testa in dietro e continuando a segarmi e con la lingua che stuzzicava il mio filetto mi dice “Sborrami in faccia dai”

Lanciai un urlo e i fiotti di sperma iniziarono a riempire il suo viso, il primo schizzo fu così’ violento che volo’ via senza toccarle la faccia finendo sul pavimento, gli altri schizzi iniziarono a riempirle il volto.

Lei non smetteva di segarmi e la sua lingua non cessava di leccare il filetto. “Dai dammela tutta… la voglio tutta in faccia in bocca… dai porco sborrami tutta!!!” Tremavo tutto e ansimavo, ma non toglievo lo sguardo dalla scesa che avevo davanti, lei in ginocchio che avidamente mi masturbava e leccava il mio cazzo che riversava schizzi di sborra a ripetizione sul viso e in bocca.

Quando ebbi finito e l’orgasmo fu passato, crollai sulla poltrona tremando tutto, lei non aveva mollato la presa, si avvicino’ e disse “Vuoi vedere quanto mi piace la sborra?” e così dicendo apre la bocca e mi mostra lo sperma che le era arrivato dentro e poi….

deglutisce, “Convinto adesso?” Ero sudato e tremavo tutto, non avevo mai sborrato così’ tanto.
P dopo avermi pulito il cazzo per bene con la bocca si siede a terra mi guarda e dice “dai porco finisci l’opera… prendi il cellulare e fammi una foto tutta sborrata, così la prossima volta che ti fai una sega ripenserai a oggi!
Io, incredulo le dico di non scherzare, ma lei insiste vuole che le faccia una foto con tutto il viso pieno della mia sborra.

Dopo alcuni minuto e dopo riessermi ripreso, lei va in bagno a pulirsi e dopo essere tornata, ci buttiamo sul divano completamente nudi per quattro chiacchiere. Gia pregustavo il momento in cui avrei potuto affondare la mia lingua in quella succulenta fighetta, e ancor meglio poterla scopare.

Purtroppo il suo giochino le aveva portato via troppo tempo e doveva andare a prendere il figlio all’asilo, ma prima di uscire da casa mi dice “Non credere che sia finita qui, la prossima volta tocca a me sono curiosa di sapere come la lecchi! Ciao porcellino sborrino!”

Passarono alcune ore e sento… fiuuuuu….

fiuuuuu, era lei che mi mandava un messaggio

P: ” Scusa… ma da quanto tempo che non sborravi?”
IO: ” Perché?”
P: ” Beh quando sono andata in bagno a lavarmi mi sono guardata allo specchio e ho detto…. Ma quanta sborra mi ha dato sto qua? Non fraintendermi, come ti ho detto mi piace lo sperma”
IO: ” Se ti ho riempita così’ tanto e’ merito tuo, diciamo che ogni tanto qualche sega me la faccio”
P: “Allora per la prossima volta vedi di non segarti per un po’… ti voglio bello pienotto!!!!….

ahahahahahah”
P: ” Settimana prossima mio marito e’ via per due giorni…. preparati!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *