La Troia! (spiando la camera di Mamma)

Mia madre è una bella donna, alta 1. 65, una quinta di seno con tette a pera, un bel culone, capelli castani, e una fica gonfia e pelosa,E’ passato molto tempo da quel momento… .. i miei erano già divorziati da diverso tempo… …una sera tornai a casa ed ho visto due uomini che si facevano mia madre. Erano molto volgari pelosi e dotati. Entrambi avevano i baffi. Appena entrai in casa, capii subito quel che stava accadendo dai rumori che provenivano dalla sua camera da letto.

Mi affacciai dal corridoio oscuro, nella camera da letto era accesa l’abbe-au-jour, quindi godevo dell’agevolazione dell’oscurità. vedere 2 uomini che NON erano mio padre, toccarla, infilare i loro membri enormi dentro di lei,, toccare il suo culone rassicurante,materno, sentirli dire le peggiori volgarita’ con lei che non riusciva a parlare ma solo a mugolare perchè aveva sempre almeno uno dei 2 membri in bocca… …mi desto’ un misto di rabbia, gelosia, vendetta, ed eccitazione…La prima scena che mi si parò davanti era questa: mia madre prona a pecorina, uno dei due uomini che la penetrava nella fica da dietro, l’altro le sbatteva il suo membro enorme in bocca, spingendolo oscenamente tutto all’interno della sua bocca.

Le dicevano oscenità, dicendole : ” ti piace eh, troia, due cazzi, uno in bocca uno in fica” e poi: “fotti Puttana” mentre la pompavano l’uomo che la pentrava da dietro le dava pesanti schiaffi sul culone, mentre quello davanti le tastava le tette con una mano e con l’altra le teneve la testa spingendole in bocca il suo membro poderoso. Lei mugolava soffocata da quel membro. Da li i due uomini si alzarono in piedi e la misero inginocchiata seduta sui talloni;Le sbattevano i loro cazzi enormi ovunque, sulla faccia, sul seno le prendevano le mani e ci mettevano dentro i loro cazzi, e spingevano entrambi i membri nella sua bocca, dicendole “Ti piace il sapore…” …e lei nel passare da un cazzo all’altro rispose : “si”, poi le risposero: “adesso sei piena di cazzo”.

Io non potei a mia volta trattenere la mia erezione, ma sempre mista a rabbia. Da lì si arrivò al momento più temuto… …e più atteso… …uno dei due uomini si sdraiò sul letto, tutti e due la presero e la misero su quello steso rivolta verso il basso, questo la prese puntellandosi con le mani sul culone e la trafisse inesorabilmen te nella fica, facendola gemere. L’altro iniziò a lavorare dietro, allargò le chiappone, cospargendo il suo ano di saliva, prima infilò un dito alli’nterno e lo fece andare un po’ su e giù, dopo tolse il dito, e ci mise il suo enorme cazzo mettendola in doppia penetrazione.

Entrambi i due pompavano come due forsennati, chiamandola “Troia, fotti troia” e insultando mio padre dicendole : ” adesso glielo diciamo noi al tuo ex marito” e leiu rispondeva: “si, si, sono una troia”. dopo un po’ i due si scambiarono, ed alla fine entrambi vennero all’interno. A quel punto mi affacciaqi nella scena. I due ancora strisciavano i loro cazzi sulla faccia di mia madre, che per nulla imbarazzata o turbata, mi salutò e mi disse “stavo scopando”I due si rivestirono e se ne andarono e rivestendosi mi dicevano cose tipo: “Tua madre è proprio una bella troia, sei fortunato ad avere una mamma così,” e poi uno dei due prese un suo body, come ricordo della scopata, era un body bianco di quelli che si comprano al mercato.

Da quella sera mia madre diventò molto impudica, mostrandosi spesso nuda, scopando i suoi uomini (anche gruppi) quando io ero in casa anche se il rapporto non fu MAI i****tuoso. Erano anni che avevo questo rospo seppellito ed avevo bisogno di sfogarmi. Scusate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *