IO E LA MIA NIPOTINA PREFERITA (PART 7)

IO E LA MIA NIPOTINA PREFERITA (PART 7)
E’ mercoledi’ mi alzo e vado a lavorare. Devo ricordarmi di prendermi una giornata di ferie
per domani’.
Durante il giorno la mia nipotina non si fa sentire, anche lei e’
molto occupata al negozio.

Arrivo a casa la sera e mi cucino una bistecca di Black Angus,
rigorosamente al sangue, e un piatto di roesti (piatto tipico austriaco,
patate con cipolle e pancetta croccante).

Mi metto un po’ al computer per terminare un video che sto montando.

Senza accorgermene si sono fatte le 22. 30, guardero’ quel un film che ho scaricato due sere fa.
Appena mi accingo a far partire il film, sento il suono di avviso di WhatsApp.
E’ Katrina.

K: – Ciao zio che fai?
G: – Guardo un film!
K: – Che film?
G: – 50 sfumature di grigio
K: – Ah come fai ad averlo e’ appena uscito!
G: – Lo sai che io ho i miei siti da dove scarico i film! (faccina con occhiolino)
K: – Mmh mi piacerebbe vederlo insieme a te.

(faccina maliziosa)
G: – Non credo che sia un grande film, tu hai letto il libro?
K: – No, non compriamo questi libri (faccina arrossita)
G: – Ma sei sola in casa?
K: – Si Daniele e’ a cena fuori con la squadra, Giada e’ a dormire e io qui sola…….
G: – Se fossi tuo marito non ti lascerei mai sola…..
K: – Allora vieni qui con me….
G: – Va bene vengo ma solo per coccolarti un po’, niente sesso stasera…….

K: – Percheeeeee’…..?
G: – Perche’ devi essere pronta per domani……
K: – Oddio ma che cosa mi vuoi fare domani?
G: – Lo vedrai domani……niente di spiacevole comunque non come su 50 sfumature…..
K: – Perche’ cosa succede su 50 sfumature?
G: – Ma non sai neanche la storia?
K: – No!
G: – Beh te la racconto domani, ora vengo a coccolarti.
K: – Vieni zio……mi lasciano sempre sola (faccina piagnucolante)
G: – Ecco sono dietro di te, ti abbraccio e ti stringo a me, ti bacio sul collo
e ti accarezzo il seno…..sei caldissima e tremi, hai paura?
K: – No zio, sono emozionata, sento il tuo calore, vorrei dormire cosi’ con te.

Veramente sento anche un’altra cosa (faccina maliziosa)
G: – Scusa, ma starti vicino senza avere un’erezione e’ molto difficile,
hai un sedere che fa sognare, tondo e sodo…. a Daniele piace?
K: – Non so, non mi fa molti complimenti, solo una volta ha cercato di fare……
si insomma hai capito (faccina arrossita)
G: – No non ho capito…..di fare cosa?
K: – Dai non me lo far dire, hai capito…..voleva mettere il suo……li’
G: – Il suo…cosa e li’ dove…?
K: – Zio….

me lo voleva mettere nel culo…. va bene cosi’?
G: – Oh adesso e’ chiaro…. prima non si capiva (faccina ammiccante)
K. – Quanto sei scemo, me lo volevi far dire per forza. Io cmq non glielo ho permesso.
Non si fa.
G: – Davvero ti vuoi negare un gran piacere?
K: – Ma quale piacere, secondo me e’ solo dolore.
G: – Sbagli, ma lasciamo perdere.
K: – No dimmi tu lo hai fatto con qualche donna?
G: – Certo mica con un uomo!
K: – Ah ah ah non ti ci vedo con un uomo, e…..
G: – E cosa?
K: – Dico alla tua compagna e’ piaciuto?
G: – Certamente, da quella volta ha voluto farlo sempre, prima in modo tradizionale
e poi sul lato B e devo dire che volte godeva di piu’ sul lato B.

K: – Ma dai!
G: – Non ci credi?
K: – No
G: – Bene te lo faro’ provare!
K: – Zio ma sei scemo, assolutamente no!
K: – Scusa un’altra domanda, e le sei venuto dentro…..nel culo?
G: – Certo ed e’ proprio in quel momento che la donna gode al massimo,
quando sente lo schizzo nel culo.
K: – Oddio…..
G: – Bene, ora vieni qui, dormiamo tutti e due abbracciati e non fare caso a lui,
purtroppo non ti resiste….

fai finta di niente.
K: – Beh non e’ facile, perche’ anche lei e’ un po’ scombussolata dalla sua presenza….
G: – Davvero? Fai sentire…..
K: – Zio che fai, leva quella mano!
G: – E’ vero hai ragione, la poverina e’ tutta bagnata, va bene le diamo un contentino.
Solleva un po’ la gamba, lo metto in mezzo alle cosce, cosi’ anche lei lo sente bene,
pero’ poi dormiamo eh!.

G: – Aspetta un attimo, bagno il dito nella tua fichetta e……. provo a farti sentire come sarebbe nel culetto….
K: – No zio che fai…..fermati…
G: – Ecco ti accarezzo il buchetto col mio dito…..lo senti
K: – Si lo sento…..
G: – Spingo un po’ il dito dentro……..ecco come scivola bene….
K: – Oddio zio e’ entrato nel mio culetto…..non fa male…..
G: – Beh il dito non e’ il mio cazzo, c’e’ una bella differenza….

G: – Ecco dormiamo cosi’…. il mio cazzo fra le tue cosce e il mio dito nel tuo culetto vergine…
K: – Si zio…. li sento bene tutti e due……. oddio come faccio a res****re……. pero’ va bene cosi’.
G: – Dormi amore……. dormi, domani e’ un altro giorno, un gran bel giorno.
K: – Dici zio?
G: – Si dico, buonanotte.
K: – Buonanotte zio. Oddio sta rientrando Daniele.

Devo farmi trovare addormentata.
Ciao zio a domani a mezzogiorno ti aspetto di fronte alla Piramide.
G: – Ciao amore di zio!
(7-continua).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *